Benvenuti sul blog di cronosomatica

  • Temi del blog: cronosomatica, psicobiologia del trauma emotivo, riflessioni e strategie di sopravvivenza per vivere più leggeri

sabato 31 dicembre 2022

Il libro "Portal do Tempo", versione in lingua portoghese

Sono onorato di segnalare la pubblicazione in lingua portoghese di "Portal do Tempo", grazie alla paziente e fedele collaborazione del dr. Clodoaldo Pacheco,grande amico brasiliano, e all'insostituibile aiuto dell'interprete Dania De Dea. In dicembre 2022 ho presentato gli ultimi sviluppi della cronosomatica in occasione del lancio del libro a un pubblico di circa 90 terapeuti brasiliani, molto interessati a questa tecnica d'intervento sui traumi emotivi e sul riequilibrio del sistema nervoso autonomo. Spero che l'uscita del libro possa rappresentare il seme di conoscenza sulla dimensione del Tempo in medicina anche nel continente sudamericano. Confido inoltre in coloro che, stimolati dalla lettura del libro, possano sinceramente appassionarsi a tale incredibile tecnica d'intervento.

Il Tempo e il sistema nervoso autonomo secondo Porges

Scrive Terence Mc Kenna nel libro “La mente evolutiva”: “Qualcuno ha detto che il tempo è il modo che ha Dio di impedire che accada tutto in una volta.” Possiamo leggere questa estensione del tempo nella relazione del nostro sistema nervoso autonomo con questa dimensione. Il test cronoposturale è un test fondamentale di valutazione della risposta neurobiologica (non cognitiva) alle minacce percepite nell’ambiente nel corso dell’esistenza, risposta arcaica che viene raccolta e sedimentata attraverso le memorie emotive dell’emisfero destro del cervello (come documentano le ricerche del neuroscienziato americano Allan N. Schore della University of California, Los Angeles). Il dialogo costante tra istanze neurobiologiche arcaiche (il sistema nervoso autonomo nella sua trivalente gerarchia secondo Porges) e l’emisfero destro cerebrale presuppone la ridotta interferenza delle facoltà verbali e cognitive su queste dinamiche profonde. Sul piano terapeutico sembra essere molto importante sabotare le interferenze tipiche della mente per poter valutare al meglio le risposte profonde del nostro organismo alle sollecitazioni di minaccia e pericolo dell’ambiente nella dimensione del Tempo.

giovedì 29 dicembre 2022

Come funziona il test cronoposturale per il sistema nervoso autonomo

L’illustrazione riproduce parzialmente il test cronoposturale (Di Spazio, 2011), test fondamentale per misurare la risposta del sistema nervoso autonomo nel corso del tempo. Poniamo che durante l’anamnesi emerga un potenziale evento stressante a 32-33 anni di età; la somministrazione del test cronoposturale (test esplorativo sulla sequenza di 5 anni) consente di mettere in luce se l’evento avverso ha effettivamente bloccato il sistema nervoso autonomo nei circuiti di sopravvivenza e autodifesa. In caso positivo (oscillazione posturale sul punto X), l’intervento terapeutico prevede la stimolazione del cronopunto cutaneo corrispondente (circuiti spinale, ventrale del meridiano Vaso Concezione e cronodattilo) e successivamente l’applicazione di un patch. Viene nuovamente somministrato il test cronoposturale (test valutativo) per misurare l’avvenuta stabilizzazione posturale sull’età coinvolta.

mercoledì 28 dicembre 2022

Libro "Il dottor Calligaris e il caso del manoscritto rubato" di Chiara San Giuseppe

Con grande piacere e interesse ho letto il libro “Il dottor Calligaris e il caso del manoscritto rubato” pubblicato da Chiara San Giuseppe per i tipi di Edizioni del Faro. Si tratta di un intrigante e documentato (sotto il profilo storico) poliziesco ambientato a Udine nel 1935 che consente di avvicinare la figura di Giuseppe Calligaris (1876-1944), eminente neuroscienziato friuliano. Il romanzo ha il singolare pregio di introdurre con abilità non comune l’universo delle ricerche di questo incredibile ricercatore, inserendolo nella dinamica degli eventi descritti nel libro. Un grazie di cuore a Chiara San Giuseppe che ha rinnovato l’interesse per le indagini scientifiche del professor Calligaris, studi che meriterebbero di essere ricordati da una platea più ampia.

mercoledì 14 dicembre 2022

La Kinesiologia applicata ai traumi emotivi

La Kinesiologia applicata ai traumi emotivi (Di Spazio, 2022) è di grande utilità, perché consente di individuare il punto esatto nella dimensione del Tempo in cui il sistema nervoso autonomo è rimasto imprigionato in un circuito di sopravvivenza e autodifesa (pericolo o minaccia vitale). Come funziona? L’operatore individua nel colloquio età legate a potenziali eventi avversi; poi testa contemporaneamente la forza muscolare del paziente, mentre con il dito medio tocca i punti cronoriflessi sull’altra mano (le pliche falangee sul lato palmare appartenenti al circuito cronodattilo). La perdita di forza muscolare indica quando è avvenuta la deflessione del sistema nervoso autonomo nei circuiti di sopravvivenza (per esempio a 49 anni di età) con attivazione cronica di risposta allo stress. Durante il test il paziente deve mantenere gli occhi chiusi per facilitarne l’esecuzione. La fotografia riprodotta è stata realizzata prima del 1888. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

venerdì 2 dicembre 2022

Sicurezza percepita e strategie di sicurezza

Che differenza c’è fra sicurezza percepita e strategie di sicurezza? Nel primo caso si tratta di una percezione spontanea di sicurezza e protezione, tipica dell’attività dominante del parasimpatico recente (secondo la teoria polivagale di Porges); il soggetto è fiducioso e connesso senza particolari retropensieri. Nel secondo caso si attivano strategie di sicurezza come, per esempio, garantirsi una solida base economica per far fronte alle necessità della vita. Se le strategie di sicurezza sono connotate da un’ansiogena ricerca di protezione, il sistema nervoso autonomo attiva di default il circuito ortosimpatico di attacco o fuga. La paura domina questo circuito arcaico di sopravvivenza per garantire l’incolumità dell’individuo e della sua discendenza. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

martedì 29 novembre 2022

Traumi infantili e test cronoposturale

Il test cronoposturale (Di Spazio, 2011) è un test clinico per misurare la risposta del sistema nervoso autonomo negli anni. Il test è stato studiato per ridurre al minimo le interferenze cognitive; per questo motivo è di estrema utilità per verificare potenziali blocchi del sistema nervoso autonomo nei circuiti di autodifesa e sopravvivenza (pericolo e minaccia vitale secondo Porges) negli anni della prima infanzia. Non dimentichiamo -come spiega il neuroscienziato Allan N. Schore- che gli eventi precoci dell’infanzia sono impressi in modo indelebile nelle aree cerebrali situate nell’emisfero destro, sede delle memorie emotive e substrato dell’inconscio. Il test cronoposturale non rileva l’eventuale esposizione ad eventi avversi dell’infanzia, ma ne evidenzia la resilienza in quei primi anni di vita, così fondamentali per la maturazione psicoemotiva dell’individuo. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

lunedì 28 novembre 2022

La Sindrome d'Anniversario

La Sindrome d’Anniversario indica la ciclicità temporale di eventi avversi. Sulla lapide in alto si vede la fotografia di un ragazzo caduto a 20 anni a Leningrado il 6 GENNAIO 1944. Il padre è deceduto 20 anni dopo (coincidenza con l’età del figlio) il 15 GENNAIO 1964. La madre è mancata il 21 GENNAIO 1961. Come si evidenzia, il mese di gennaio rappresenta la cosiddetta Sindrome d’Anniversario. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

mercoledì 16 novembre 2022

Il test Cronoposturale e la teoria polivagale di Porges

Il Test cronoposturale (Di Spazio, 2011) è un test clinico di valutazione della risposta del sistema nervoso autonomo (SNA) nel tempo. Questo test è l’elemento chiave della cronosomatica, poiché consente in modo molto preciso di mettere in luce potenziali blocchi del SNA nei circuiti di sopravvivenza, caratterizzati dalla percezione di pericolo o di minaccia vitale. Con questo test è possibile indagare i primi anni di vita alla ricerca di potenziali traumi emotivi che sfuggono al ricordo cosciente. Al contempo si può verificare se un evento traumatico ha lasciato o meno una traccia permanente nella memoria somatica dell’individuo. La stimolazione dei punti cutanei relativi alla dimensione del tempo consente il riequilibrio del SNA, promuovendone la risalita verso il circuito di sicurezza, dominato dall’attività del sistema parasimpatico recente secondo la teoria polivagale di Porges.

giovedì 4 agosto 2022

Cronoposturologia e infecondità idiopatica

Che cos’è la Cronoposturologia e a cosa serve? La Cronoposturologia è una tecnica che consente di valutare la risposta del nostro sistema nervoso autonomo (SNA) nella dimensione temporale. In altre parole, permette di evidenziare criticità del SNA negli anni valutati nel test della camminata all’indietro (Time Rewind Walking Test). A che scopo? Se il SNA è bloccato in modalità di sopravvivenza (pericolo o minaccia vitale per eventi attuali o pregressi), la sua capacità di risposta agli eventi potenzialmente stressanti si riduce. Quindi la resilienza globale dell’individuo tende alla deflessione, poiché il Sistema Nervoso Autonomo è sotto minaccia. Poniamo il caso della infertilità idiopatica, laddove le indagini strumentali non evidenziano patologie a carico dell’apparato riproduttivo. Il test della camminata all’indietro può evidenziare criticità pregresse del SNA che possono costituire un ostacolo alla gravidanza. Il trattamento terapeutico dei punti somatici collegati alla dimensione temporale (circuiti spinale, ventrale e cronodattilo) facilita la rimodulazione positiva della risposta neurovegetativa, favorendo i meccanismi biologici della fecondazione. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

lunedì 23 maggio 2022

L'esercizio della camminata all'indietro

(21 gennaio – 22 febbraio 2022) Questo esercizio mi è stato insegnato dal Dott. Vincenzo Di Spazio; l’ho fatto per un mese 3–4 volte. Con gli occhi chiusi e con passi decisi ho ripercorso anni ormai lontani della mia vita: 29-28-27-26. I miei piedi e le mie gambe provavano gusto nell’eseguire quest’azione man mano che la ripetevo. Così facendo ho messo letteralmente i miei passi dentro esperienze dolorose fatte in quel periodo, le ho “ripassate”, le ho metabolizzate, le ho integrate. Con naturalezza si sono uniti al flusso della mia vita ed ora fluiscono con tutto il resto. Quel malessere diffuso e non ben individuabile dentro di me: adesso sono in grado di descrivere con chiarezza e nei dettagli quello che è stato. E’come se tenessi fra le mani un pacchetto di esperienze. Le vedo da una certa distanza e nel medesimo momento con uno sguardo benevolo ed un sorriso supportato da un pizzico di umorismo per quello che era accaduto in quegli anni. C’è accettazione, un chiaro e consapevole SI’ per quel mio vissuto. Quello che è successo fa parte di me. C’è pacificazione. Sento un grande silenzio dentro di me. Sono in pace. (Testimonianza di M.)

Come raggiungere l'Ambulatorio di Omeopatia Dr. Di Spazio

Tag Cloud (etichette)

100000 contatti (1) A (1) accettazione (1) Acquired savant syndrome (1) adattogeno emozionale (1) Age-Taping (2) AgeGate Code (2) Akasha (1) Albero genealogico e traumi (1) Alibi (1) Allan N. Shore (1) amnesia globale transitoria (1) ancestralità (2) Anne Ancelin Schuetzenberger (2) antiaging (1) Aquanesting (5) aromaterapia (1) arte dello spostamento (1) astenia post-dialitica (1) attaccamento (1) Attacchi di panico (1) avere naso (1) azione positiva (4) bastone MiBo (1) biotimemachine (4) breviario di cronoriflessologia (1) Brian Weiss (1) Bruce Lipton paura (1) bussola olfattiva delle emozioni (1) camminata all'indietro (1) campi e.m. deboli (1) cattivo suggeritore (1) cellula tumorale (1) cervello destro (1) CFS/ME (1) chakra del tempo (1) Chirone (1) chronoloop (1) ciclicità (1) circuito cronodattilo (2) circuito cronodatttilo (1) collasso dorsovagale (1) collasso temporale (1) controllo posturale (1) convegno MyLife 2010 (1) Convegno Sirmione 2013 (1) corpo come astronave (1) corpotempo (1) Corso residenziale di Floriterapia integrata (1) corteccia entorinale (1) Costellazioni Temporali (1) credenze (2) cronobiologia dello stress (2) cronocettore sistemico (1) cronocezione (1) cronocezione neurobiologica (1) cronopostura (2) cronoposturali (1) cronoposturologia (8) cronoregolazione vagale (1) cronoriflessologia (3) cronoriflessologia plantare (4) Cronosomatica (1) cyber-therapy (1) DCMS (3) debolezza da dialisi (1) Defusione Cognitiva a Mediazione Computazionale (2) Defusione Cognitiva a Mediazione Sensoriale (5) Destino (1) diffidenza (1) Disobbedire alla mente errante (il libro) (1) distonia posturale (1) disturbo da stress post traumatico (1) disturbo da stress post traumatico transgenerazionale (2) Ebook (2) Ebook "Positive Making. La Mente è gelosa dell'Azione" (1) Ebook di Stefano Scola (1) ebook gratuito (1) Edward Bach (2) Ego rettiliano (1) elephant memory (1) elettrosmog (2) Elettrosmog e Fiori di Bach (1) emisfero desro (1) emisfero destro (1) emoji (1) Emotional Training (1) Emotional Training 02 (1) Emotionology 1785 (1) Emotisniff (2) emozioni (2) Emozionologia (2) Empaticità (1) equilibrio posturale (1) Erich Koerbler (2) esercizio della bussola (1) età-chiave (1) eventi avversi (1) eventi traumatici (1) Falsa allerta (1) fare spallucce (1) Finger Postural Reflexes (1) fiori di Bach (1) fiori di BachI (1) Floriterapia (1) floriterapia transdermica (1) flowertaping (1) Fonte i (1) fotomedicina (1) fototerapia auricolare (3) Fototerapia transcranica (2) Francoise Dolto (1) fratture ossee (1) freccia del Tempo (1) genealogia (1) Gerofobia (1) Geroposturologia (1) Giudizio della Mente (1) giudizio della Mente Errante (1) giudizio sentito (2) Giuseppe Calligaris (1) Gli Gnomi dei Fiori Guaritori (4) glioblastoma multiforme (1) Gregg Braden (1) Henri Laborit (1) Human Charger (1) I (2) i 24 chakra del tempo (2) idroposturologia (2) igiene emozionale (2) il corpo non dimentica (1) Il Mantra dell'Azione (1) il non detto familiare (1) il pianto ciclico del lattante (2) il Presente (1) il riflesso digitoposturale (1) il Suggeritore (1) incidente (1) incidenti (2) inconscio (1) inconscio transgenerazionale (2) incontinenza urinaria da stress (1) indecisione (1) infecondità idiopatica (1) inversione della sequenza causa-effetto (1) inversione freccia Tempo (1) ipoacusia improvvisa (1) ipospadia (1) irretimento transgenerazionale (1) joystick posturale (2) Kairos (1) key-age (1) Kinesiologia applicata ai traumi emotivi (1) Kitaro (1) L (1) la mappa dei traumi emotivi sul piede (1) la tecnica del pesce scivoloso (1) la tecnica del tronco disteso (2) Le polmoniti di marzo. Il gene emozionale (1) legge di attrazione (1) legge di attrazione temporale (1) Libro di Chiara San Giuseppe (1) lutto negato dell'aborto (1) macropinna microstoma (1) malattia di Parkinson (1) mani giunte sulla punta del naso (1) Mantra dell'Albero Senza Nome (1) Massimiliano I (1) materializzare le emozioni (1) matrix transformation (1) meccanismi di protezione (1) Medicina del Quando (1) medicina indossabile (1) memoria ancestrale (1) memoria somatica (1) memorie genetiche (1) mente (6) mente errante (14) movimento tinassogenico (1) musicoterapia (2) nervi cranici (1) nervo vago (1) neuromodulazione olfattiva (3) neutrini muonici (1) nodulo di Heberden (1) numero 27 (2) numero sette (2) offline (1) orbs (1) Osiride (1) osteopatia cronosomatica (1) Out of Me (8) Out-of-Me (2) passato reversibile (1) patomimesi transgenerazionale (1) paura (2) pensiero positivo (1) plasma spazio-tempo (8) poesia per ora (1) Porges (2) Portal do Tempo (1) post numero 300 (1) Postcard from Now and Here (3) Postural Infrared Patching (1) Postural Snapshot (1) Predoi (1) proiezioni mentali (1) propriocezione (1) psicologia energetica (1) PTSD (1) punto cronoattivo (1) Puppentherapie (1) qui e ora (1) radioterapia (1) rame (1) REBAT (1) Resilience Balance Test (1) resilienza (5) Respiraction Week (1) Richard Bartlett (1) riflessi (1) riflesso digitoposturale (2) riflesso posturale (1) rino capitanata (1) rivoluzione ecosensibile (1) Robert St John (1) salvagenti (1) savantismo acquisito (1) sci (1) sclerosi multipla (1) scompenso cardiaco (1) segni di Koerbler (2) semaforo invertito (1) Seminario gratuito (1) sensibilità empatica (1) senso della leggerezza (1) senso di colpa (1) separazione (1) sfida evolutiva (1) shaking (1) Shijian mai (1) sicurezza interiore (1) sicurezza percepita (1) sindrome d'anniversario (2) sindrome da stanchezza cronica (1) sindrome del vicolo cieco (1) sistema nervoso autonomo (8) sitema extrapiramidale (1) Sms Emozionale (1) sna (1) solitarietà (1) solvitur ambulando (1) Somatoglottologia (1) Somatoglottology (4) speleoterapia (6) stato emozionale corrente (1) strategie di sicurezza (1) stress (1) stress da disabilità anagrafica (1) Stress-related Age PointsFonte (1) stress-related jet lag (1) successo (1) tabù familiare (1) Tatuaggio (1) TCBLT (1) tecniche psicoristorative (1) tempo e spazio (1) tempo immaginario (1) tempo interstiziale (1) Tempo invertito (1) tempo non-lineare (1) tempo post-riproduttivo (2) tempo quantistico (2) tempo quantizzato (1) Tempo-che-non-scorre (1) teoria ciclica conforme (1) teoria polivagale (1) teoria polivagale di Porges (1) terapeutico (1) terapia metamorfica (1) terapia realtà virtuale (1) test cronoposturale (9) test olfattivo edonico (2) Test olfattivo Emotisniff (1) test posturale (1) test valutazione percezione olfattiva (1) The Time Rewind Technique (2) Time Rewind Technique (2) Time Rewind Walking Test (1) Tiranno Interiore (1) trauma (1) trauma coaching (1) traumi (2) traumi infantili (1) traumi transgenerazionali (2) TRWT (1) Ty Ziegel (1) umanoidi (2) Vademecum naturale per chi ha perso il seno (1) variabilità frequenza cardiaca (1) Vaso Concezione 4 (1) viaggio esteriore (2) Vincenzo Di Spazio (1) visualizzazione (2) vita di coppia (1) vivere più leggeri (1) wearable medicine (1) workshop Nutriva 2014 (1)

Il Canto degli Antenati (video)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)
La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una sindrome immuno-tossica infiammatoria simile, per certi versi, all’allergia e molto spesso scambiata con essa, poiché i sintomi appaiono e scompaiono con l’allontanamento dalla causa scatenante, ma le sue dinamiche e il suo decorso sono completamente diversi, ovvero si perde per sempre la capacità di tollerare gli agenti chimici (questo dal I° stadio). E’ una sindrome multisistemica di intolleranza ambientale totale alle sostanze chimiche, che può colpire vari apparati ed organi del corpo umano: “Le sostanze chimiche danneggiano il fegato e il sistema immunitario sopprimendo la mediazione cellulare che controlla il modo in cui il corpo si protegge dagli agenti estranei; i sintomi si verificano in risposta all'esposizione a molti composti chimicamente indipendenti e presenti nell'ambiente in dosi anche di molto inferiori da quelle tollerate dalla popolazione in generale”.