Benvenuti sul blog di cronosomatica

  • Temi del blog: cronosomatica, psicobiologia del trauma emotivo, riflessioni e strategie di sopravvivenza per vivere più leggeri

sabato 29 ottobre 2011

Ebook "Segni e simboli di guarigione emotiva"

Sarà disponibile a breve il mio ultimo ebook dal titolo Segni e simboli di guarigione emotiva, un testo che raccoglie le singolari ricerche dello studioso austriaco Erich Koerbler (1938-1994) sull'uso terapeutico di particolari segni geometrici. I segni vengono disegnati direttamente sulla superficie cutanea in corrispondenza dei punti di agopuntura e di quelli cronoattivi disposti lungo la colonna vertebrale. L'ebook non è rivolto unicamente al pubblico dei Bioterapeuti, ma anche a tutte quelle persone che hanno a cuore la loro trasformazione. Un segno particolare, la sinusoide, viene impiegata graficamente sulle affermazioni negative (da me chiamate Sms Emozionali) per facilitare il processo di rilascio e di adattamento psicoemotivo.

domenica 23 ottobre 2011

Sputare il rospo 01 (Out-of-Me)

Sputare il rospo è la manovra primaria nel programma, che ho denominato Out-of-Me. E' opinione diffusa e condivisa che per sputare un rospo sia necessario comunicare al diretto interessato il motivo del nostro malessere. Se abbiamo subito un torto e il ricordo di questa esperienza brucia dentro di noi, dobbiamo liberarci da questo disagio il più presto possibile. Non sempre, però, è possibile fare outing; le regole sociali imposte, le nostre credenze familiari, il modello comportamentale al quale siamo fedeli, bloccano l'azione di sputare il rospo. Cosa fare? Fare finta di niente, sperando che il disagio possa dileguarsi, è un meccanismo fallimentare e tossico per l'equilibrio emozionale. Ma se non posso gridare al diretto interessato tutto il risentimento che provo nei suoi confronti, come mi devo comportare? (Fonte immagine: facebook.com)

venerdì 21 ottobre 2011

Uscire da noi stessi (Out-of-Me)

Il comando imperativo per vivere più leggeri è il seguente: la vita ha senso solo quando usciamo da noi stessi. Cosa significa? Vuol dire che soltanto quando passiamo all'azione, ingannando le trappole paralizzanti della nostra mente e i sabotaggi dei pensieri intrusivi, possiamo aspirare a una maggiore libertà; libertà conquistata attraverso il disciplinato silenziamento dei programmi virali della mente, che può diventare un pericoloso nemico, se la sua pianificazione non viene accompagnata dall'azione. Azione significa generare una nuova realtà, una realtà in sintonia con quello che desideriamo. (Fonte immagine: opera di Pietro Romano)

venerdì 14 ottobre 2011

AgeGate Code 02

L'immagine mostra nel dettaglio la posizione del 18° anno di vita, nel quale il soggetto è stato esposto a un inaspettato evento avverso. Si nota un'intensa reazione cutanea sul punto di digitopressione, che conferma la positività del punto cronoattivo. La stimolazione del punto mediante le tecniche note (picchiettamento, laser-terapia a debolissima intensità e fotostimolazione accompagnata a floriterapia transdermica) facilita il rilascio delle memorie emozionali cristalizzate, eludendo in modo elegante i possibili sabotaggi operati dalla coscienza. Trattare il punto cronoattivo significa rispettare le regole del programma Out-of-Me, spostare cioè dall'interno all'esterno il carico tossico di eventi disturbanti. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

giovedì 13 ottobre 2011

AgeGate Code e Cronoriflessologia

La cronoriflessologia è una metodica basata su una speciale mappa, costituita dalla sequenza di 24 punti e chiamata AgeGate Code. I punti sono localizzati sulle emergenze ossee della colonna vertebrale e si comportano come porte biologiche del Tempo. La stimolazione del punto spinale converte il segnale spaziale nel suo omologo nella dimensione temporale. Toccare il punto spinale equivale a toccare il Tempo o meglio quella precisa finestra temporale (età), in cui è stato registrato un evento traumatico. La stimolazione del punto (picchiettamento, fotostimolazione, floriterapia transdermica e altro) consente l'apertura di queste misteriose porte e facilita il rilascio emozionale della memoria stressante. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

sabato 8 ottobre 2011

Incidenti e tempo quantistico

Migliaia di datazioni eseguite sulla biografia traumatica delle persone intervistate (età, alle quali si è stati esposti a un evento avverso) hanno messo in luce un aspetto molto significativo: gli incidenti, che noi tutti consideriamo frutto della casualità, in realtà manifestano un singolare comportamento. In altre parole l’età, in cui si viene esposti a questo evento inaspettato, costituisce una finestra temporale quantistica (time collapse), generata da un effetto sincronico. Immaginate la serie di rimbalzi effettuati da un sasso sulla superficie di uno stagno; possiamo configurare il momento in cui avviene l’incidente come uno di questi rimbalzi. Può trattarsi del momento in cui il sasso impatta per la prima volta sull’acqua oppure uno dei momenti successivi (poniamo per esempio un numero complessivo di 5 rimbalzi). L’età in cui avviene l’incidente può rappresentare anche il 3° di 5 rimbalzi. Cosa vuol dire? Significa che ci troviamo di fronte a eventi temporali che riproducono un matrice del passato (evento avverso passato), ma che possono anche anticipare segnali provenienti dalle regioni del futuro (evento avverso futuro). (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

venerdì 7 ottobre 2011

Ebook gratuito al raddoppio

Ancora un grazie a tutti voi che avete raggiunto quota 200 scaricamenti in poco più di un mese! Sono onorato che il "Breviario di cronoriflessologia" possa essere letto da più persone, che avvertono il desiderio di esplorare i meccanismi più profondi e nascosti della vita. Il motivo per cui anche nel dolore della perdita di un familiare ci comportiamo come incredibili specchi, è il tema trattato nel breviario. La patomimesi è un fenomeno che in medicina è completamente ignoto; essere a conoscenza di questi meccanismi psicobiologici (essere specchi del dolore), ci aiuta a comprendere qualcosa in più del nostro corpo, di questa astronave lanciata negli abissi del Tempo e dello Spazio. (Fonte immagine: www.pablo-romanempire.blogspot.com)

mercoledì 5 ottobre 2011

Cura dei traumi e igiene emozionale

Non è più francamente possibile immaginare la medicina senza una profonda ed empatica considerazione del vissuto traumatico di un individuo. Perché limitare la nostra azione preventiva alla diagnosi precoce, all’igiene alimentare, all’attività fisica? Perchè non impegnarci invece su quella che io chiamo igiene emozionale? Si tratta di datare gli eventi avversi della biografia dell’individuo (lutti, separazioni affettive, conflitti lavorativi, etc.) e utilizzare le metodiche a nostra disposizione (la cronoriflessologia in primis) per facilitarne il rilascio emozionale. Solo alleggerendo il carico invisibile di questi traumi, possiamo contribuire a rendere più lieve il percorso esistenziale di chi incontriamo nella nostra professione. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

lunedì 3 ottobre 2011

L'Ebook, rivoluzione ecosensibile

Dopo l'invenzione della stampa a opera di Gutenberg, ecco profilarsi nel panorama attuale la seconda rivoluzione: quella degli ipertesti, il sapere svincolato dalla carta. Molto è stato detto e scritto sui vantaggi e sugli svantaggi di questa nuova forma di conoscenza, ma un elemento su tutti è da tenere in primaria considerazione. Per la prima volta in epoca moderna, ognuno di noi può partecipare attivamente alla conservazione del patrimonio forestale e contribuire così attraverso scelte consapevoli al rispetto delle risorse naturali. L'ipertesto può essere scaricato e letto in ogni angolo remoto della Terra, non è legato alla dissipazione delle foreste, è svincolato dall'inquinamento prodotto da inchiostro, stampa, colle, cellophane e consumo abnorme di energia elettrica. Questo prodotto virtuale non viene più trasferito fisicamente dalle tipografie ai distributori e dai distributori alle librerie e alle edicole. L'ebook è leggero, contribuisce alla libera condivisione delle conoscenze senza essere assoggettato alle regole mercantili delle case editrici; l'ebook è eterno, perchè molto spesso viene condiviso da più piattaforme digitali e non è legato alle fortune (o sfortune) commerciali del singolo editore: in sostanza, lunga e leggera vita all'ebook e a chi lo legge. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

domenica 2 ottobre 2011

Social Network e memoria individuale

L’identità individuale trova una esplosiva e drammatica affermazione nel momento in cui si comincia ad assegnare il nome alle persone, circa 8.000-10.000 anni fa. Da quel punto in avanti ha inizio il fenomeno culturale del lutto, dove si piange, si ricorda e si onora nelle cronache familiari chi non c’è più. Per molto tempo solo gli oggetti appartenuti al defunto rappresentano la sua unica traccia di memoria. La casta nobiliare è stata la sola, per moltissime generazioni, a conservare il ricordo dei defunti, commissionandone i ritratti. Solo l’avvento della fotografia ha rivoluzionato questa ingiustizia sociale (e affettiva), consentendo anche alle fasce meno abbienti di poter finalmente conservare un ricordo visivo degli Antenati. L’ultima rivoluzione di questo fenomeno antropologico è stato l’avvento dei social network, Facebook in testa, che consente la registrazione della vicenda biografica di ognuno di noi attraverso la condivisione di foto, filmati e pensieri. D’ora in poi sarà possibile rivedere all’infinito le immagini e sentire la voce anche di chi ha ormai concluso il viaggio terreno.

sabato 1 ottobre 2011

Usa la mente per azioni positive

Usa la mente per azioni positive! La mente è un programma molto elaborato per pianificare strategie in grado di incrementare la sopravvivenza dell'individuo e della specie. Un programma arcaico, che deve poter essere aggiornato, per superare i limiti imposti dallo schema condiviso della lotta: vinca sempre e solo il migliore. Questa versione del programma è finalizzata alla nostra conservazione, ma non per questo motivo dobbiamo limitarci ad essa. Se gli umani sono macchine percettive - come dimostrano le neuroscienze - la realtà diventa una funzione proiettiva dello schema percettivo di ogni individuo. Significa che è possibile modificare schemi e credenze condivise per generare in prima persona nuove configurazioni del Reale. Se ognuno di noi forza progressivamente i limitanti modelli dell'Ego per lanciarsi fuori di esso, si può configurare un nuovo modello di condivisione, dove noi stessi siamo in grado di produrre segnali armonici: generatori armonici per azioni positive, che facciano percepire più lievemente l'esperienza della vita a chi vive accanto a noi.

Come raggiungere l'Ambulatorio di Omeopatia Dr. Di Spazio

Tag Cloud (etichette)

100000 contatti (1) A (1) accettazione (1) Acquired savant syndrome (1) adattogeno emozionale (1) Age-Taping (2) AgeGate Code (2) Akasha (1) Albero genealogico e traumi (1) Alibi (1) Anne Ancelin Schuetzenberger (2) Aquanesting (4) aromaterapia (1) arte dello spostamento (1) astenia post-dialitica (1) attaccamento (1) Attacchi di panico (1) avere naso (1) azione positiva (4) biotimemachine (4) breviario di cronoriflessologia (1) Brian Weiss (1) Bruce Lipton paura (1) campi e.m. deboli (1) cattivo suggeritore (1) cellula tumorale (1) CFS/ME (1) chakra del tempo (1) Chirone (1) chronoloop (1) ciclicità (1) convegno MyLife 2010 (1) Convegno Sirmione 2013 (1) corpo come astronave (1) corpotempo (1) Corso residenziale di Floriterapia integrata (1) corteccia entorinale (1) credenze (2) cronocettore sistemico (1) cronoriflessologia (3) cronoriflessologia plantare (4) Cronosomatica (1) cyber-therapy (1) debolezza da dialisi (1) Defusione Cognitiva a Mediazione Computazionale (2) Defusione Cognitiva a Mediazione Sensoriale (5) Destino (1) Ebook (2) Ebook "Positive Making. La Mente è gelosa dell'Azione" (1) Ebook di Stefano Scola (1) ebook gratuito (1) Edward Bach (2) Ego rettiliano (1) elephant memory (1) elettrosmog (2) Elettrosmog e Fiori di Bach (1) emoji (1) emozioni (2) Empaticità (1) Erich Koerbler (2) età-chiave (1) eventi avversi (1) eventi traumatici (1) Falsa allerta (1) fare spallucce (1) fiori di Bach (1) fiori di BachI (1) Floriterapia (1) floriterapia transdermica (1) flowertaping (1) fotomedicina (1) fototerapia auricolare (1) Fototerapia transcranica (1) Francoise Dolto (1) fratture ossee (1) genealogia (1) Giudizio della Mente (1) giudizio della Mente Errante (1) giudizio sentito (2) Gli Gnomi dei Fiori Guaritori (4) glioblastoma multiforme (1) Gregg Braden (1) Human Charger (1) I (2) i 24 chakra del tempo (2) igiene emozionale (2) il corpo non dimentica (1) Il Mantra dell'Azione (1) il non detto familiare (1) il pianto ciclico del lattante (2) il Presente (1) il Suggeritore (1) incidente (1) incidenti (2) inconscio transgenerazionale (1) indecisione (1) inversione della sequenza causa-effetto (1) ipospadia (1) key-age (1) Kitaro (1) L (1) la mappa dei traumi emotivi sul piede (1) la tecnica del pesce scivoloso (1) la tecnica del tronco disteso (2) Le polmoniti di marzo. Il gene emozionale (1) legge di attrazione (1) legge di attrazione temporale (1) lutto negato dell'aborto (1) macropinna microstoma (1) mani giunte sulla punta del naso (1) Mantra dell'Albero Senza Nome (1) Massimiliano I (1) materializzare le emozioni (1) matrix transformation (1) meccanismi di protezione (1) Medicina del Quando (1) memoria ancestrale (1) memoria somatica (1) memorie genetiche (1) mente (6) mente errante (14) musicoterapia (2) neutrini muonici (1) numero 27 (2) numero sette (2) offline (1) orbs (1) Osiride (1) osteopatia cronosomatica (1) Out of Me (8) Out-of-Me (2) passato reversibile (1) patomimesi transgenerazionale (1) paura (2) pensiero positivo (1) plasma spazio-tempo (8) Postcard from Now and Here (3) Predoi (1) proiezioni mentali (1) psicologia energetica (1) PTSD (1) punto cronoattivo (1) Puppentherapie (1) qui e ora (1) rame (1) Respiraction Week (1) Richard Bartlett (1) riflesso posturale (1) rino capitanata (1) rivoluzione ecosensibile (1) Robert St John (1) salvagenti (1) savantismo acquisito (1) segni di Koerbler (2) Seminario gratuito (1) sensibilità empatica (1) senso della leggerezza (1) senso di colpa (1) separazione (1) sfida evolutiva (1) sindrome d'anniversario (1) sindrome da stanchezza cronica (1) sindrome del vicolo cieco (1) Sms Emozionale (1) solvitur ambulando (1) Somatoglottologia (1) Somatoglottology (4) speleoterapia (6) stress (1) stress da disabilità anagrafica (1) Stress-related Age PointsFonte (1) successo (1) tabù familiare (1) Tatuaggio (1) TCBLT (1) tempo e spazio (1) tempo interstiziale (1) Tempo invertito (1) tempo non-lineare (1) tempo post-riproduttivo (2) tempo quantistico (2) tempo quantizzato (1) Tempo-che-non-scorre (1) teoria ciclica conforme (1) terapeutico (1) terapia metamorfica (1) terapia realtà virtuale (1) test cronoposturale (2) Tiranno Interiore (1) trauma (1) traumi (1) Ty Ziegel (1) umanoidi (2) Vademecum naturale per chi ha perso il seno (1) variabilità frequenza cardiaca (1) viaggio esteriore (2) Vincenzo Di Spazio (1) visualizzazione (2) vita di coppia (1) vivere più leggeri (1) workshop Nutriva 2014 (1)

Il Canto degli Antenati (video)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)
La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una sindrome immuno-tossica infiammatoria simile, per certi versi, all’allergia e molto spesso scambiata con essa, poiché i sintomi appaiono e scompaiono con l’allontanamento dalla causa scatenante, ma le sue dinamiche e il suo decorso sono completamente diversi, ovvero si perde per sempre la capacità di tollerare gli agenti chimici (questo dal I° stadio). E’ una sindrome multisistemica di intolleranza ambientale totale alle sostanze chimiche, che può colpire vari apparati ed organi del corpo umano: “Le sostanze chimiche danneggiano il fegato e il sistema immunitario sopprimendo la mediazione cellulare che controlla il modo in cui il corpo si protegge dagli agenti estranei; i sintomi si verificano in risposta all'esposizione a molti composti chimicamente indipendenti e presenti nell'ambiente in dosi anche di molto inferiori da quelle tollerate dalla popolazione in generale”.