Benvenuti sul blog di cronosomatica

  • Temi del blog: cronosomatica, psicobiologia del trauma emotivo, riflessioni e strategie di sopravvivenza per vivere più leggeri

sabato 29 dicembre 2012

Cyber-therapy e applicazione smartphone 02

In apparenza, il video che mostra il sottoscritto impegnato in un solitario balletto moderno sembra essere una divertente applicazione scaricata sullo smartphone. In realtà, questa applicazione potrebbe rientrare a pieno titolo nel panorama della cyber-therapy. Di cosa si tratta? La cyber-therapy sfrutta le potenzialità del mondo digitale per generare un supporto integrativo nel trattamento delle patologie. Un esempio classico di questo innovativo modello terapeutico è l’immersione visiva in un mondo virtuale di paesaggi invernali e grotte di ghiaccio per alleviare i dolori dei Grandi Ustionati: la cyber-therapy influenza positivamente i dispositivi emotivo-sensoriali del paziente, facendo leva anche sui neuroni-specchio e sul meccanismo “come se”. E il balletto del video? Questa applicazione virtuale, progettata soltanto con finalità ludiche, potrebbe essere integrata laddove sussistano disturbi della deambulazione come nel caso di fratture ossee degli arti inferiori. Perché non integrare il percorso riabilitativo con l’autosomministrazione quotidiana di questo video, nel quale il paziente si osserva in rapido movimento anche se in realtà è ancora allettato?

Cyber-therapy e applicazione smartphone 01

venerdì 28 dicembre 2012

Il Presente non è il Passato del Futuro

La dimensione lineare del Tempo si configura mediante tre posizioni attraversate da una freccia unidirezionale: passato, presente e futuro. E’ opinione comune che queste tre posizioni siano reciprocamente collegate, anche se questa credenza collettiva non è vera nella sostanza. Il passato è legato in modo indissolubile alla memoria degli eventi che viene continuamente riorganizzata dai processi cognitivi, dall’esperienza e dalle modificazioni dell’assetto biologico nel corso degli anni; il futuro è il regno dell’aspettativa (negativa o positiva) e si basa soltanto sul potenziale proiettivo della Mente (anche se il Corpo rappresenta un inesplorato e misterioso dispositivo biologico in grado di risuonare con le informazioni del Tempo non-lineare). Il presente, al contrario, è l’ingresso nel mondo del Reale e dell’Azione e si discosta per questa sua particolarità dalle altre posizioni temporali. Il presente prende forma attraverso l’interazione dell’individuo con l’universo circostante, generando informazioni e matrici che alimentano i flussi apparentemente caotici del plasma spazio-tempo. (Immagine tratta dall’ebook-fiaba Il Folletto Nostalgia non chiede mai scusa)

sabato 15 dicembre 2012

L'imperatore Massimiliano I e la morte

L’effige mortuaria dell’imperatore Massimiliano I, deceduto il 12 gennaio 1519 nei pressi di Linz nell’odierna Austria, è la prima rappresentazione pittorica conosciuta di un umano non vivente. Si tratta di un’iconografia estremamente significativa sotto il profilo antropologico: l’imperatore, simbolo quasi divino di potenza e ricchezza, viene qui raffigurato nel suo aspetto più fragile e vulnerabile. Nella tempera su legno di un antico maestro tedesco viene mostrata l’immagine di un defunto coperto solo dal lenzuolo funerario, sopra il quale è appoggiata una semplice croce. Unici segni riconoscibili dell’antico splendore sono il colore rosso porpora della cuffia (pigmento molto costoso per quei tempi) e l’oro della croce. Prima di morire, Massimiliano I aveva ordinato che la sua salma fosse privata dei denti (simbolo ancestrale di potenza) e dei capelli e fosse sottoposta a percosse per espiare così le colpe generate in vita. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

sabato 1 dicembre 2012

La moglie del pilota e la sindrome d'anniversario

Il giovane pilota Andrè Ruchat è caduto a 24 anni con il suo aereo presso l'aerodromo di Meiringen il 25 ottobre 1960,lasciando la moglie Flora e la piccola Anna. La vedova del pilota, la signora Flora, è mancata il 25 ottobre 2012, esattamente 52 anni dopo quel tragico evento: si tratta anche in questo caso della cosiddetta sindrome d'anniversario, descritta con acutezza dalla psicoanalista americana Josephine Hilgard negli anni Cinquanta del secolo scorso: come si vede, il tempo non guarisce le ferite dell'anima!

domenica 18 novembre 2012

Aquanesting 2012: grazie!

Un grazie a tutti i magnifici Follower (Amiche e Amici) che hanno partecipato con entusiasmo e leggerezza all’edizione autunnale di Aquanesting 2012, conclusasi oggi. E’ stata un’occasione speciale, un momento di condivisione sincera apprezzato da tutti. Dopo la presentazione introduttiva di venerdì sera, siamo passati all’azione con gli esercizi acquatici di dialogo con i meridiani, preceduti dalla focalizzazione individuale del rospo da sputare. Le sequenze motorie sono state facilitate dalle condizioni di microgravità dell’acqua termale e dalla gradevole temperatura (35,5 C°), senza la quale sarebbe impossibile resistere così a lungo (circa 1 ora). Come sempre il ringraziamento viene esteso a tutti i collaboratori dell’hotel Garden per la disponibilità, la gentilezza e la professionalità dimostrata. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

giovedì 8 novembre 2012

Age-Taping 02

Come è stato spiegato nel post precedente, le modalità di stimolazione continuativa dei punti spinali con Age-Taping sono due: l’applicazione di cerotto bianco inestensibile di piccole dimensioni oppure (vedi immagine) quella con il tape nero elastico in orizzontale sul punto trigger della colonna vertebrale. L’uso della metodica di Age-Taping è riservata agli Operatori Sanitari (medici, fisioterapisti, osteopati, chiropratici), che abbiano seguito un corso di formazione dedicato e che conoscono l’approccio diagnostico e terapeutico di questa disciplina. La stimolazione continuativa del punto spinale in relazione all’età del trauma facilita il rilascio dei segnali disturbanti collegati. Le modificazioni non coinvolgono soltanto la sfera psichica dell’individuo, ma generano una serie di cambiamenti dell’assetto funzionale (azione sulla postura, sulla reattività viscerale, etc.). (Fonte immagine: ebook Il Taping. curare con i cerotti)

domenica 4 novembre 2012

Age-Taping

Nel 1996 è stata identificata una nuova mappa di riflessologia (Di Spazio), basata sulla sequenza di 24 punti posizionati sulle creste ossee della colonna vertebrale. La singolarità di questa nuova mappa (cronoriflessologia) è legata alla sua relazione con la dimensione del Tempo: ogni posizione sulla colonna vertebrale rappresenta la porta biologica d’accesso a uno specifico file di memoria (età), una sorta di stanza dei ricordi. Il successivo passaggio è stato quello di trasformare l’insieme di queste coordinate temporali in un nuovo approccio terapeutico per intervenire sugli effetti di memorie stressanti (lutti, perdite, separazioni, etc.). Come? L’idea di partenza, ispirata alle ricerche del prof. Giuseppe Calligaris (1876-1944) è stata quella di ricorrere alla stimolazione continua del punto riflesso mediante la tecnica del Taping (da cui il nome di Age-Taping). Due sono le modalità di intervento: l’utilizzo di cerotto bianco inestensibile di piccole dimensioni (vedi immagine) o di classico tape elastico nero applicato in orizzontale sul punto spinale (largo circa tre dita). (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

giovedì 1 novembre 2012

Weekend Aquanesting alle porte

Il format Aquanesting è un programma di rilascio emozionale in acqua termale, attivo dal 2004. E’ un momento di incontro e di scambio, dove gli esercizi in piscina sono funzionali al lavoro di riequilibrio della sfera psichica. Ogni partecipante focalizza dentro di sé il conflitto (preoccupazione, aspettativa negativa, ricordi traumatici, etc.) e lo contrasta attraverso l’azione fisica degli esercizi compiuti in acqua. Lo scopo delle sequenze motorie è quello di rispondere attivamente alle incursioni distruttive della Mente Errante; l’immersione in acqua termale genera nel contempo un ambiente protettivo e benefico che richiama il periodo vissuto nel ventre materno. La generazione di impressioni, sensazioni e ricordi attivati dalle sequenze motorie facilita il dialogo fra i partecipanti, rinforzando l’apprendimento del valore dell’Azione, unico strumento per gestire le intemperanze della Mente Errante. (Fonte immagine: www.vivereverde.blogspot.com)

sabato 13 ottobre 2012

La nuova Fiaba Terapeutica "Il Folletto Nostalgia non chiede mai scusa"

Continua la saga delle Fiabe Terapeutiche dedicata alle imprese degli Gnomi dei Fiori Guaritori. Protagonista di questa nuova Fiaba è lo Gnomo Honeysuckle, che deve confrontarsi con gli effetti dell'incantesimo lanciato dal Folletto Nostalgia. I Folletti dei Brutti Pensieri sono le icone simboliche dei programmi virali generati di continuo dalla Mente Errante per immobilizzare la propria vittima, noi umani. Anche Honeysuckle attraverso il suo percorso di guarigione riuscirà a vincere la sfida con il Folletto Nostalgia; grazie all'Azione viene generata la Realtà e si vince la partita (non la guerra) con la Mente Errante. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

mercoledì 10 ottobre 2012

Nuovo Seminario gratuito di Floriterapia a Milano

Il dr.Vincenzo Di Spazio terrà lunedì 22 ottobre 2012 presso la sede Federfarma a Milano un seminario gratuito sulla Floriterapia dal titolo I Fiori Guaritori con il seguente orario: 09,30-12,30. Si parlerà del ruolo terapeutico dei Fiori di Bach e della loro azione di contrasto nei confronti dei programmi virali della Mente Errante. Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione al numero 049 870 58 70 (fax 049 8700 783). (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

lunedì 8 ottobre 2012

Ebook gratuito a quota 2000

L'ebook gratuito di cronoriflessologia ha superato quota 2000 scaricamenti in poco più di un anno! Il ringraziamento va a tutti quei Lettori che hanno apprezzato questo lavoro dedicato ai meccanismi del Tempo nelle vicende dolorose degli Umani. La diffusione di questa pubblicazione consente a molte persone di venire in contatto con i fenomeni psicobiologici generati dagli eventi avversi e di comprenderne alcuni dei passaggi chiave. Grazie ancora! (Fonte immagine: taringa.net)

mercoledì 26 settembre 2012

Seminario gratuito di Floriterapia a Padova

Il dr.Vincenzo Di Spazio terrà lunedì 8 ottobre 2012 un seminario gratuito sulla Floriterapia dal titolo I Fiori Guaritori con il seguente orario: 09,30-12,30. Si parlerà del ruolo terapeutico dei Fiori di Bach e della loro azione di contrasto nei confronti dei programmi virali della Mente Errante. Il Seminario si svolgerà presso la sala polifunzionale della Cabassi e Giuriati in via Uruguay 20/22 a Padova. Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione al numero 049 870 58 70 (fax 049 8700 783). (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

domenica 16 settembre 2012

Elettrosmog e Fiori di Bach

I Fiori di Bach sono rimedi vibrazionali e per questo motivo sarebbe importante adottare alcune precauzioni per garantirne la corretta conservazione. L'intensità del campo elettromagnetico variabile, quello generato dalle attività umane, è incrementato in maniera considerevole dagli anni Trenta del secolo scorso, epoca durante la quale sono stati introdotti i Fiori di Bach in terapia. Allo stato attuale, per fortuna, sono disponibili sul mercato italiano preparati floriterapici conservati in contenitori di vetro speciale, opaco alle radiazioni dello spettro luminoso. Inoltre è possibile mitigare gli effetti derivati dall'inquinamento elettromagnetico, utilizzando i segni grafici della Medicina Informazionale di Koerbler (1938-1994). Il segno composto da linee continue e spezzate svolge secondo gli studi del Koerbler un'effetto di protezione elettromagnetica e andrebbe posizionato sotto il contenitore del Fiore di Bach. Tratto dall'ebook Segni e Simboli di Guarigione Emotiva: "Questo singolare codice svolge un’azione di contrasto valido e di schermatura nei confronti delle sorgenti elettromagnetiche, alle quali siamo esposti. Il simbolo può essere anche riprodotto sul retro del cellulare per mitigarne gli effetti potenzialmente tossici sull’organismo. Il suo uso è inoltre consigliato su tutti i dispositivi presenti negli uffici come computer, stampanti e fotocopiatrici per abbattere l’effetto nocivo delle emissioni". (Fonte immagine: ebook Segni e Simboli di guarigione emotiva su www.ilgiardinodeilibri.it)

giovedì 6 settembre 2012

La prima Fiaba dedicata alla Speleoterapia

Lo gnomo Mimulus e la magica Miniera di Wonderluft è il titolo della Fiaba che, per la prima volta in assoluto, contiene riferimenti alla speleoterapia. Che cos’è la speleoterapia? Si tratta della cura naturale in grotta (o miniera) di malattie respiratorie come asma, enfisema e altro. Gli effetti benefici sono legati alla qualità dell’aria circolante, praticamente priva di polveri e allergeni e con un’umidità relativa prossima al 100%, in grado di decongestionare le vie respiratorie. La magica Miniera di Wonderluft è ispirata al Centro Climatico di Predoi in Valle Aurina (Alto Adige), primo centro italiano di speleoterapia (2003). La fiaba è incentrata sulla storia (o meglio disavventura) del piccolo Gnomo Guaritore Mimulus che deve fare i conti con il veleno dei Brutti Pensieri inoculatogli dal Folletto Inf. Nel suo percorso di guarigione e di liberazione dal Labirinto dei Brutti Pensieri, comprenderà l’importanza dell’Azione per contrastare gli effetti della Mente Errante. La Fiaba è dedicata a tutti quei Minatori, eroi silenziosi e senza nome, che nel corso dei secoli hanno scavato gallerie in Valle Aurina per estrarre il rame. Quella immane fatica consente agli umani di oggi di alleviare le loro sofferenze.

sabato 1 settembre 2012

Corso Residenziale di Cronoriflessologia

Molto velocemente si sta avvicinando la data del prossimo corso residenziale di cronoriflessologia a Montegrotto Terme (21-23 settembre), dedicato come sempre alla localizzazione e al trattamento dei traumi emotivi. Nella parte teorica affronteremo i meccanismi con cui la Mente Errante (Mind-without-action) congela gli eventi avversi per manipolarli a suo vantaggio; impareremo l'utilizzo della bussola spinale del tempo (e quella plantare)per localizzare l'età di un trauma e infine per scardinare l'Incantesimo generato dalla Mente. Non saranno trascurati i nostri fedeli alleati, i Fiori Guaritori di Edward Bach, e altri strumenti operativi per contrastare gli effetti delle Ferite Invisibili. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

lunedì 27 agosto 2012

Gli Incantesimi della Mente

L'immagine richiama sul piano visivo il comportamento della Mente-libera-dalla-azione verso la sua preda più ambìta, l'indifeso Umano. La Mente perlustra senza fine le Zone d'Ombra per paralizzare con il suo potente veleno l'ostaggio e per questo motivo si adatta come un guanto al suo Profilo Emozionale, facendogli credere erroneamente di essere così come lui crede di essere in quanto individuo. La Mente-libera-dalla-azione lancia i suoi programmi virali, generandone la replicazione (il vortice ossessivo dei pensieri intrusivi)per estendere progressivamente il suo dominio e tenere in pugno la vittima. Come è stato già ribadito in altri post, la Mente sposta l'attenzione dell'individuo nel passato con il programma Nostalgia o con quello codificato come Rimpianto oppure attiva segnali legati alla proiezione nel futuro (vedi paura, incertezza, aspettativa negativa/positiva). La finalità di questi spostamenti sul cursore del Tempo Lineare è quello di sabotare il Presente (hic et nunc degli Antichi)per impedire la generazione di Realtà da parte dell'individuo. (Fonte immagine: lacompagniadelforum.forumcommunity.net)

venerdì 10 agosto 2012

Ebook "Lo gnomo Mimulus e la Magica Miniera di Wonderluft"

La seconda Fiaba Terapeutica dal titolo Lo gnomo Mimulus e la Magica Miniera di Wonderluft è online su www.ultimabooks.it. Gli Gnomi dei Fiori Guaritori sono icone del Fantastico che trasferiscono in chiave favolistica il profondo messaggio di liberazione lanciato dal medico inglese Edward Bach. In questo nuovo racconto (ebook di 88 pagine), e per la prima volta in assoluto, si parla anche di speleoterapia, la cura nelle miniere. Lo Gnomo Mimulus, protagonista della Fiaba, impara a conoscere il ruolo liberatorio dell’Azione dalle catene dei Brutti Pensieri e guarisce dal fiato corto durante il suo soggiorno nella Magica Miniera di Wonderluft. Più di 40 immagini a colori descrivono nel dettaglio personaggi, luoghi e oggetti di questo mondo fantastico. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

martedì 7 agosto 2012

L'Incantesimo della Strega (Mind-without-action)

La maggior parte di noi ricorda la trama delle fiabe raccontate dai genitori o dai nonni durante il lungo tempo dell’infanzia. Uno degli elementi chiave nello schema della fiaba è il crudele incantesimo della strega; una vecchietta sdentata e cattiva si vendica con il (la) protagonista per qualche torto subìto o per semplice invidia. L’incantesimo cristallizza l’evento in un tempo-che-non-scorre, paralizza gli attori sulla scena in movimenti innaturali fino al momento in cui irrompe il Principe Azzurro di turno. Cosa accade in quel preciso momento? L’incantesimo della strega (il Labirinto paralizzante della Mente) si dissolve grazie alla forza dell’Azione (l’intervento del Principe Azzurro che libera gli “Stregati”). (Fonte immagine: digital-sat.it)

giovedì 2 agosto 2012

La Mente-libera-dall'azione e i suoi effetti

La Mente-libera-dall’azione è un temibile nemico dell’umano, perché possiede la pervasiva capacità di minare senza contrasto l’equilibrio di tutto il sistema biologico: si comporta, in altre parole, come il mostro fantascientifico della saga cinematografica ALIEN. La Mente-libera-dall’azione si adatta al profilo emozionale dell’individuo, carpendone le debolezze e manipolando le sue Zone d’Ombra. Generando appropriati programmi virali, conduce la sua vittima nel Labirinto Virtuale, dove la Realtà può essere solo pensata e immaginata, ma non agìta. Inoltre, poiché l’impianto della Mente viene percepito come Self (cioè qualcosa di perfettamente integrato dentro di me), non vengono attivati programmi difensivi da parte dell’Ospite (noi umani). (Fonte immagine: molicybe.wordpress.com )

mercoledì 1 agosto 2012

Il sito di cronoriflessologia compie 2 anni!

Oggi, 1° agosto 2012, il sito di cronoriflessologia festeggia il suo secondo compleanno! In 24 mesi quasi 30.000 accessi hanno onorato i post dedicati alla Mente, all’Azione, agli effetti dei traumi emotivi, alla cronoriflessologia e alla speleoterapia. La sfida di un sito come questo che non tratta argomenti come sport, gossip, politica, cronaca nera, cucina, moda e altro, rappresenta un chiaro segnale di un interesse per le esperienze emotive dell’esistenza e stimola la ricerca, nonché la condivisione di strumenti operativi per la nostra crescita personale. Un grazie a tutti voi, internauti, che avete seguito e seguite, spero con interesse, le mie riflessioni. (Fonte immagine: atlantemedicina.wordpress.com) )

martedì 31 luglio 2012

La Mente detta legge

Quando s’incassa un pugno inaspettato nello stomaco, la reazione fisiologica del corpo è la comparsa di dolore, malessere che nel giro di qualche ora (o qualche giorno al massimo) scompare; fisiologica è anche la reazione di intensa rabbia nei confronti di chi ci ha sferrato quel pugno senza preavviso e senza un vero motivo. Anche la rabbia scatenata dalla brutale aggressione tenderà a esaurirsi naturalmente con il trascorrere del tempo. A questo punto entra in scena la Mente a caccia di conflitti per soddisfare la sua ingordigia. Cosa accade in questo fondamentale passaggio? La Mente aggancia con arte l’emozione (la rabbia) e la cristallizza nel tempo, lanciando parallelamente i suoi programmi virali. La rabbia si modifica in risentimento, in odio verso la persona o verso noi stessi, incapaci di reagire adeguatamente all’aggressione. L’evento avverso (il pugno nello stomaco) diventa l’alibi perfetto della Mente: un modo come altri per imprigionare la vittima nei suoi Labirinti Virtuali. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

domenica 22 luglio 2012

Gli Gnomi dei Fiori Guaritori, le emozioni e la Mente

Gli Gnomi dei Fiori Guaritori sono icone del Fantastico che trasferiscono in chiave favolistica il profondo messaggio di liberazione lanciato dal medico inglese Edward Bach, il padre della Floriterapia. Le emozioni disturbanti come paura, rabbia, intolleranza, rassegnazione, nostalgia, incertezza e colpa diventano perfidi strumenti della Mente per cibarsi con ingordigia e mantenere prigioniero l’umano nei suoi crudeli labirinti. Solo attraverso una costante disciplina di contrasto è possibile mitigare le incessanti incursioni della Mente, quando il suo ruolo è diverso da quello benefico e positivo della pianificazione-seguita-dall’azione; la Mente svincolata dall’azione è una pericolosa mina vagante, un programma virale con finalità distruttive. Gli Gnomi dei Fiori Guaritori rappresentano in chiave simbolica l’azione di contrasto non soltanto nei confronti di emozioni logoranti e nocive, ma in particolare del loro impiego manipolatorio a opera della Mente. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

lunedì 2 luglio 2012

Solvitur ambulando

Che l'Azione sia sempre vincente viene ribadito dal motto latino "solvitur ambulando", i problemi si risolvono camminando. L'azione del camminare, come qualsiasi forma d'azione positiva, ha lo straordinario potere di eludere le incursioni virali della Mente. L'Azione interrompe la generazione degli scenari virtuali prodotti dalla Voce Interiore, la Mente, e contribuisce a generare Realtà, quella Realtà con cui dobbiamo interagire per misurare le nostre percezioni. L'equilibrio è sempre un fenomeno di adattamento dinamico, non di stasi, e per questo motivo deve essere ricercato di continuo per evitare la caduta nella fissità della morte. Il contrasto nei confronti delle sfibranti incursioni della Mente attraverso l'Azione può anche non produrre una condizione di benessere, ma è sicuramente vincente. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

venerdì 29 giugno 2012

Le azioni hanno vita lunga

Tutto è in continuo movimento nel Plasma Spazio-Tempo, comprese le azioni degli umani. Le correnti, i flussi e le tempeste nel Plasma si possono esaurire nel brevissimo tempo di un respiro o dilatarsi attraverso le generazioni. Al Plasma non interessa la qualità dell'azione (buono o cattivo sono modelli adatti all'umano), ma la potenza dei suoi effetti. In altre parole, la matrice di ogni evento perdura nel tempo in base alla sua intrinseca forza d'urto. L'azione generata dall'umano ha il singolare potere di durare per un tempo infinitamente più lungo rispetto al suo autore. Se un vecchio nonno condivide il suo patrimonio con i nipoti, gli effetti di questo lascito avranno effetti per un tempo molto più ampio rispetto al ciclo vitale del suo benefattore. Al contrario, chi lascia debiti (per sfortuna o per egoistica dissipazione)alle generazioni successive, innescherà una dolorosa legge di attrazione. Visto che le azioni hanno vita più lunga rispetto al normale ciclo biologico del singolo individuo, sarebbe bene ricordare questo insegnamento per generare Azioni Positive per noi e per gli altri.(Fonte immagine: archivio Di Spazio)

sabato 23 giugno 2012

Speleoterapia e memoria ancestrale

La speleoterapia o antroterapia consiste nella permanenza all’interno di cavità rocciose (naturali o artificiali come le miniere), dove il particolare microclima aereo, poverissimo di polveri e allergeni, determina una naturale e efficace decongestione delle vie respiratorie; per questi motivi la speleoterapia trova indicazioni cliniche nel trattamento complementare dei disturbi dell’apparato broncopneumonico. Ma la permanenza in queste cavità può influenzare anche lo stato psicoemotivo? Alcuni studi sperimentali con pazienti disabili (vedi un interessante docufilm su youtube della psicoterapeuta Nardella) sembrano dimostrare un’azione positiva. Sono dell’opinione che i possibili benefici della speleoterapia sulla condizione psicoemotiva possano essere ricondotti a una complessa costellazione di fenomeni, fra cui anche l’attivazione di segnali inconsci della nostra memoria ancestrale. Non dobbiamo infatti ignorare che i nostri antenati sono vissuti nelle caverne per decine di migliaia di anni. La permanenza in questi luoghi ha permesso, per un tempo lunghissimo, la possibilità di difendersi dai predatori, di allevare la prole, di accudire anziani e malati, di stoccare il cibo e addirittura di produrre arte. In sostanza, la vita nelle caverne ha offerto all’umanità un vantaggio evolutivo ancora registrato nel nostro patrimonio genetico. (Fonte immagine: viaggiaresempre.it)

sabato 16 giugno 2012

Elettrosmog e speleoterapia (2)

La mia passione per la speleoterapia è stata gratificata dall'esperienza vissuta il 13 giugno 2012 all'interno del Centro Climatico di Predoi (Bz), quando ho potuto condurre misurazioni dei valori di Campo elettromagnetico terrestre e variabile grazie alla disponibilità del direttore dr. Albin Vopplicher. Con la preziosa collaborazione di Valerio Dallago, che ha fornito i dispositivi di rilevazione dei campi elettromagnetici (Seqex Geo) e di Petra Manuela Hofer, validissima collaboratrice del Centro Climatico, abbiamo condotto le misurazioni all'esterno e all'interno della ex miniera di rame. Nella seconda sala all'interno della galleria climatica abbiamo riscontrato valori del campo elettromagnetico variabile (quello generato dalle attività umane) pari a zero, come viene documentato nella fotografia. I dati indicano quindi una ottima risposta di questo ambiente agli effetti dell'inquinamento elettromagnetico in aggiunta alle proprietà benefiche del suo singolare microclima, in pratica libero da polveri e allergeni. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

domenica 10 giugno 2012

Prima Festa Biodinamica a Magrè (Bz)

Sabato 9 giugno 2012 si è tenuta la prima Festa Biodinamica presso la tenuta vitivinicola Alois Lageder di Magrè (Bz). L’evento, supportato da un’organizzazione impeccabile, ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico che ha potuto apprezzare lo sforzo di aziende e professionisti vincolati dal profondo rispetto per la natura e i suoi frutti. Realizzato sull’approccio antroposofico della filosofia di Rudolf Steiner (alla base della coltivazione biologico-biodinamica) l’open day alla Tenuta Alois Lageder ha offerto ai presenti numerose occasioni di intrattenimento culturale, fra cui seminari sulla medicina antroposofica, proiezione di filmati, esposizione di quadri e intrattenimento musicale. Un’iniziativa culturale come la Festa Biodinamica di Magrè rappresenta un chiaro segnale di sensibilizzazione verso una natura sempre più minacciata e umiliata, ma anche un proposito intelligente per stimolare modelli educativi sociali improntati al rispetto e al confronto costruttivo. (Fonte immagine: dimorestoricheitaliane.it)

sabato 9 giugno 2012

Mantra dell'Albero Senza Nome

Questo post è dedicato a un Mantra per i momenti in cui i fantasmi della Mente ci conducono nei Labirinti Virtuali dell’Irrealtà, dove si moltiplicano all’infinito i Se, i Ma, il Passato-che-non torna, il Futuro Oscuro, il Tempo-che-non-scorre. Recita più volte questo Mantra e inganna la Mente: Io non sono più io, ma sono il tuono che rimbomba, sono il vento che scuote le foglie, sono il battito d’ali del merlo sulla betulla, sono la notte che saluta gli occhi dell’alba. Io non sono più io, ma la corteccia dell’albero senza nome che canta un canto melodioso. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

mercoledì 6 giugno 2012

L'azione è sempre vincente

I momenti critici dell'esistenza sono quelli in cui veniamo imprigionati con estrema facilità nei labirinti virtuali della Mente. Il vortice dei Pensieri ripetitivi possiede il devastante effetto di dissipare una quantità enorme di energia, sia psichica che somatica; si cade nell'abisso della paralisi, dell'impotenza e della sfiducia. La Mente lavora in questi momenti contro noi stessi, impedendoci di imboccare l'unica via di salvezza percorribile: l'Azione. Ogni Azione, purchè intrapresa nel rispetto della libertà altrui, è sempre vincente, per il semplice fatto di sfuggire ai temibili scenari della Mente e di generare Realtà , quella Realtà alla quale abbiamo il dovere di tenerci collegati per operare di continuo il salto quantico verso la libertà. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

domenica 3 giugno 2012

Segni e simboli terapeutici

Il segno Y è un segno utilizzato nella cosiddetta medicina informazionale (Information-Medizin), che studia gli effetti di simboli e glifi per il riequilibrio energetico del corpo. I simboli si comportano come modelli vibrazionali che entrano in risonanza con il Corpo Energetico per attivarne la risposta curativa. Pioniere di queste ricerche è stato l’austriaco Erich Koerbler (1938-1994) che ha divulgato il suo metodo nelle aree geografiche germanofone, ottenendo un lusinghiero successo fra i bioterapeuti. In Italia questa metodica è ancora poco conosciuta e diffusa anche se merita di essere approfondita per i suoi effetti. Il segno Y è un segno di rinforzo positivo che amplifica e accresce la potenzialità delle affermazioni positive (per esempio scrivere sul foglio “ sono convinto di farcela” accompagnato dal simbolo Y) e viene impiegato anche direttamente sui punti cutanei di agopuntura. In lingua italiana è disponibile l’ebook Segni e simboli di guarigione emotiva che ho pubblicato l’anno scorso per diffondere il messaggio del ricercatore austriaco. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

venerdì 25 maggio 2012

Out-of-Me e Puppentherapie

Presso un centro Anziani di Bolzano è partita una singolare iniziativa, che coinvolge 16 Ospiti sofferenti di demenza senile e Alzheimer. La sperimentazione innovativa prevede la somministrazione di una bambola (come quella con cui giocano di norma i bambini), che diventa oggetto di attenzioni e cura da parte dei soggetti interessati. Finalità di questa sperimentazione è quella di verificare se questa forma di intervento terapeutico sia o meno in grado di ridurre l’uso di sedativi e di valutare possibili modificazioni positive del quadro psicoaffettivo dei soggetti coinvolti nello studio. Il principio di questa encomiabile iniziativa riproduce le linee guida del modello Out-of-Me che ho più volte riproposto nei miei post e nelle pubblicazioni digitali: uscire da se stessi e avere cura del prossimo (in forma biologica o simbolica) allenta il senso di impotenza e inutilità che progressivamente ammorba il tramonto del ciclo vitale.(Fonte immagine: archivio Di Spazio)

domenica 20 maggio 2012

I Fiori di Bach come Specchi Invertiti

La letteratura sulla Floriterapia di Bach è sterminata e in continua evoluzione. Nonostante sia una metodica naturale estremamente diffusa in molti Paesi del mondo, non ha ancora ottenuto riconoscimenti da parte della scienza ufficiale come è avvenuto (in modo sofferto e parziale) per l’omeopatia, l’agopuntura e la medicina aiurvedica. Ma al di là della efficacia di questa metodica, conta il pensiero rivoluzionario del suo scopritore, Edward Bach (1886-1936), un medico che ha riconosciuto con estrema lucidità il ruolo giocato dalla costellazione emozionale nell’insorgenza della malattia. I suoi Fiori Guaritori si comportano come specchi invertiti, che riproducono l’alter ego di matrici emozionali disturbanti. Lo specchio invertito della Paura è il Coraggio, quello della Rabbia è la Riconciliazione. L’azione dei Fiori di Bach si compie attraverso l’inversione del segnale disarmonico nel suo opposto armonico e facilita in questo modo il salto quantico verso la liberazione dell’individuo. (Fonte immagine: lo Gnomo Mimulus è realizzato da Krizia Cisotto in lana cardata dell’Alto Adige)

lunedì 14 maggio 2012

Mimulus, Gnomo del Coraggio

Il mio nome è Mimulus, Gnomo del Coraggio, e il mio compito è quello di sostenere gli umani nella loro lotta contro le temibili trappole della Mente. Gli umani, grandi e piccoli, sono esposti non solo alle minacce del mondo e del tempo in cui vivono, ma anche agli incantesimi generati dal Pensiero. I miei fratelli, gli Gnomi dei Fiori Guaritori, mi aiutano a prendermi cura di chi è paralizzato dalla Paura. “Non ignorare la paura, ma prendi distanza da te stesso! Contrasta il timore mediante l’Azione, che genera Realtà e scioglie le catene!” (Fonte immagine: lo Gnomo Mimulus è realizzato da Krizia Cisotto in lana cardata dell’Alto Adige)

martedì 8 maggio 2012

Ebook "Il Taping. Curare con i cerotti"

Dai primi di maggio 2012 è disponibile nelle principali librerie digitali l'ultima pubblicazione della collana DISPAZIOEBOOK dal titolo Il Taping. Curare con i cerotti. Si tratta di un testo-atlante che spiega l'uso terapeutico del Taping nelle sue diverse forme (Aku-, White-, Micro- e Flowertaping) e illustra una serie di casi clinici (dall'ansia alle vertigini), trattati con la metodica del Taping integrato. Molti disturbi funzionali possono essere affrontati con successo mediante l'uso dei tape curativi, che vengono applicati non soltanto sul decorso delle fasce neuromuscolari, ma possono essere impiegati con facilità sui punti di agopuntura, di riflessologia plantare, sui punti spinali di cronoriflessologia (Age Points) e su quelli dell'auricolomedicina. Buona lettura a tutti gli interessati!

domenica 6 maggio 2012

Elettrosmog e speleoterapia

Con elettrosmog si intende l’esposizione antropica agli effetti dell’inquinamento elettromagnetico. L’elettrosmog, oggetto di studio della medicina ambientale, rientra nel lungo elenco dei cosiddetti fattori stressogeni, che comprende l’esposizione incontrollata e potenzialmente tossica agli agenti chimici, fisici e biologici: il nostro corpo è continuamente bersagliato dall’azione di questi agenti e deve attivare uno stato di allerta difensivo permanente. Come possiamo schermarci dalla sistematica interferenza delle sollecitazioni generate dall’esposizione all’inquinamento elettromagnetico? Esiste la possibilità di attivare una temporanea mitigazione di questi effetti? Possiamo pensare a una eventuale desensibilizzazione come si prevede nel caso delle allergie? La risposta è sì e prende il nome di speleoterapia (terapia in caverna). All’interno delle viscere di una montagna si assiste a un naturale abbattimento delle interferenze prodotte dalle onde elettromagnetiche per effetto della sua schermatura rocciosa. La permanenza controllata all’interno della cavità montana può contribuire quindi a generare una forma di desensibilizzazione da elettrosmog. Ma esistono in Italia centri di speleoterapia aperti al pubblico? Il primo centro climatico pubblico dedicato alla speleoterapia si trova a Predoi in valle Aurina (Alto Adige)ed è stato fondato nel 2003. Il Centro Climatico Predoi è meta terapeutica per i soggetti sofferenti di asma allergico (e in generale di broncopneumopatie ostruttive), ma potrebbe diventare un luogo privilegiato anche per chi desidera desensibilizzarsi temporaneamente dagli effetti dell’inquinamento elettromagnetico (nell’immagine l’autore del blog all’ingresso della miniera di Predoi).

sabato 5 maggio 2012

Asma e speleoterapia

Si è appena concluso a Lutago in Valle Aurina (Alto Adige) il simposio internazionale intitolato Nuove vie complementari nella terapia dell’asma bronchiale. Questo primo incontro, che ha visto il contributo di esperti germanici, austriaci e italiani, ha sottolineato con evidenze scientifiche il ruolo positivo della speleoterapia nel trattamento delle pneumopatie ostruttive. Il trattamento consiste nell’esposizione a un microclima (quello all’interno della grotta), dove l’aria è purissima e priva di agenti irritanti. La bassa temperatura (10°C) in combinazione con un’umidità relativa del 100% genera una profonda azione detossificante delle mucose aeree. La stazione climatica di Predoi in Valle Aurina, guidata con passione dal suo Direttore dr. Albin Voppichler, è il primo centro italiano dedicato alla speleoterapia (la fondazione del Centro risale al 2003). Per ulteriori informazioni vedi il sito: www.io-respiro.it.

martedì 1 maggio 2012

Lo Gnomo Clematis e l'accettazione della Realtà

Gli Gnomi dei Fiori Guaritori sono personaggi molto differenti da tutti gli altri gnomi: non hanno barba e non giocano brutti scherzi. Sono creature dai poteri speciali, hanno il cuore e la voce di un bambino, ma la saggezza di mille vite. Si adoperano per alleviare le sofferenze dell’Anima e si mostrano a quegli umani, che sanno riconoscerli. Lo Gnomo Clematis interviene quando ci si allontana dalla Realtà, perchè troppo dolorosa, e sostiene l’accettazione del mondo in cui si vive. (Fonte immagine: lo Gnomo Clematis è realizzato da Krizia Cisotto in lana cardata dell’Alto Adige)

mercoledì 25 aprile 2012

Gli Gnomi dei Fiori Guaritori

Gli Gnomi dei Fiori Guaritori sono personaggi del mondo invisibile che hanno il compito di guarire le ferite dell’anima. Ognuno di essi prende il nome di un Fiore di Bach come Holly, lo Gnomo dal bizzarro copricapo rosso immortalato nella foto. Lo Gnomo Holly interviene in quelle fasi dell’esistenza, in cui si viene sopraffatti dal peso dei conflitti e dell’odio. La magica pozione di Agrifoglio, preparata con la rugiada del mattino, lenisce il dolore provocato dal veleno di emozioni e sentimenti di rabbia. Ascoltiamo insieme le parole dello Gnomo Holly: “Contrasta i vortici della tua Mente e disperdi il veleno con azioni di pace. Ricorda il compito che ti è stato assegnato in questa dimensione: cammina leggero e rispetta te stesso!” (Fonte immagine: Krizia Cisotto)

martedì 3 aprile 2012

A scuola di traumi emotivi (Cronoriflessologia)

Si avvicina rapidamente l’appuntamento primaverile dal 13 al 15 aprile con il Corso Residenziale di Cronoriflessologia (AgeGate Healing), un fine settimana di apprendimento e di relax. Il Corso, guidato dal medico Vincenzo Di Spazio, è strutturato in modo da alternare le lezioni teorico-pratiche in aula con le esperienze in acqua termale (ricerca dei punti spinali, apprendimento del concetto di plasma spazio-tempo, etc.). Per non limitare la divulgazione di una tecnica straordinaria per il rilascio dei traumi emotivi, il corso residenziale è aperto a tutti gli interessati (medici, psicologi, fisioterapisti, naturopati e tutti quelli sono interessati alla gestione di una corretta Igiene Emozionale).

lunedì 26 marzo 2012

Saluto a Jonathan The Gardener

Ho appreso oggi la notizia che l'amico fraterno Jonathan ha lasciato queste Terre. Ho conosciuto Jon diversi anni fa, un vero gentiluomo inglese con occhi azzurri e animo antico. Jon ha sempre svolto il nobile lavoro del Giardiniere, il Custode gentile di piante e alberi. In questo triste momento ti saluto, fraterno amico Jon, e ti auguro di curare i Fiori più belli dell'Universo nel Giardino Celeste! Che il tuo viaggio sia lieve e pieno di Luce!

sabato 24 marzo 2012

Sulla cresta dell'onda

Essere sulla cresta dell’onda equivale per noi umani al successo: lavorativo, sociale, affettivo. Ma questa esaltante percezione è frutto esclusivo di un impegno programmato con determinazione e tenacia dal singolo individuo? Questa è la naturale conclusione a cui approda la Mente nella sua incorreggibile e temibile miopia. In realtà, le condizioni di successo e benessere (peraltro instabili e mutevoli come sanciscono le leggi dell’esistenza) sono generate dal concorso di molteplici fattori, fra cui le spinte positive (o meglio i crediti) che originano nel passato del sistema familiare. I nostri Antenati concorrono con le loro Azioni alle fluttuazioni della nostra imperscrutabile esistenza: matrici di eventi dolorosi tendono a ripetersi ciclicamente al passaggio delle generazioni, così come il patrimonio di azioni virtuose e armoniche accumulate nel passato familiare può giovare nella vita presente. Finalità di questo messaggio: che la Mente non dimentichi mai le Gemme Preziose degli Antenati, quando si esalta per il successo raggiunto. (Fonte immagine: www.lachiomadiberenice.fotoblog.it)

domenica 18 marzo 2012

Salvagenti nel plasma spazio-tempo

Il concetto del plasma spazio-tempo è stato più volte affrontato nei precedenti post e nei miei ebook. Oggi mi preme aggiungere una piccola riflessione su questa tematica: noi umani siamo immersi dal concepimento in avanti in questo invisibile plasma che guida le nostre esistenze. Ogni nostro comportamento, prima ancora di influenzare altri umani, interagisce immediatamente con i flussi e le increspature del plasma. Ogni azione viene registrata in questa matrix universale senza possibilità di inganno. In virtù di questa inflessibile legge è opportuno generare azioni possibilmente armoniche in modo da produrre un credito, piuttosto che un debito (karmico, familiare, sociale, etc.). Questo meccanismo investe anche il campo del benessere e della malattia, dove la capacità dell'individuo di procedere con fiducia e determinazione verso la guarigione (o meglio verso la liberazione dalle ombre del dolore) genera una matrice energetica che viene registrata nel plasma. La matrice armonica che ha condotto il singolo verso la guarigione si comporta come un salvagente lanciato nel plasma spazio-tempo, un sostegno per tutti coloro che sono prigionieri della sofferenza e non scorgono vie di salvezza. Anche a loro viene data la possibilità, grazie a questi salvagenti senza nome, di svegliarsi un mattino e percepire una insolita energia, un inaspettato messaggio di luce dall'universo che li guida verso la trasformazione. (Fonte immagine: www.giordano.it)

domenica 11 marzo 2012

Convegno di Mantova "2012: l'inizio della Nuova Era"

Si è appena concluso con grande successo di pubblico il 2° Convegno di Mantova, intitolato 2012: l’inizio della Nuova Era. E’ stata la prima occasione ufficiale, dove ho potuto presentare il mio nuovo format di crescita personale Sputa il rospo!, un vademecum operativo per contrastare il Labirinto Virtuale della Mente e generare Azione Positiva. La presentazione del format prende spunto dalla recente uscita editoriale del mio ultimo ebook che porta lo stesso titolo. Un grazie di cuore ad Alessandra Maccarini (con me nella foto), che ha organizzato con grande professionalità e capacità questo interessante convegno. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

venerdì 9 marzo 2012

Indicare la via dell'Azione!

L'allenamento per arginare le asfissianti intrusioni della Mente deve essere rigoroso e quotidiano; è molto facile cadere nella trappola del Labirinto Virtuale ordito dal flusso inarrestabile dei pensieri. La Mente si comporta come un cavallo bizzarro che deve essere guidato a briglie strette. Per noi umani, dotati di pianificazione logica, è molto importante assoggettare le intemperanze distruttive della Mente al giogo salvifico dell'Azione Positiva. Per uscire dal Labirinto Virtuale dobbiamo generare Realtà, unica via di salvezza per il nostro benessere emotivo. (Fonte immagine: archivio Di Spazio).

domenica 26 febbraio 2012

Aquanesting alle porte, un appuntamento di Azione Positiva

Si avvicina a grandi passi il consueto appuntamento con Aquanesting, Light Workshop di Rilascio Emozionale in acqua termale (dal 2 al 4 marzo). Si tratta di un’esperienza collettiva, dove la parole d’ordine sono leggerezza, condivisione e azione per togliere potere alla Mente e concentrarsi sulle modalità per uscire positivamente dagli stretti confini dell’Ego. L’allenamento per contenere gli eccessi della Mente passa anche da questo momento, il format Aquanesting, una pausa dalle incessanti incursioni di pensieri intrusivi. L’entropia generata dal flusso continuo di aspettative, delusioni, sensi di colpa e di inadeguatezza deve essere costantemente mitigata dalla forza dell’Azione Positiva, la bussola che guida tutti coloro che hanno il desiderio di vivere più leggeri. (Fonte immagine: www.vivereverde.blogspot.com)

sabato 18 febbraio 2012

Ebook gratuito oltre 1000 download

Un grazie sentito a tutti voi, Lettrici e Lettori, che avete scaricato e letto l'ebook Breviario di cronoriflessologia. Si tratta di una tappa molto importante, perchè significa che molte più persone possono accedere al significato e alla finalità della cronoriflessologia. Significa accedere alla dimensione del Tempo e al suo fondamentale ruolo di guida della nostra esistenza; ma la cronoriflessologia (insieme ad altre tecniche d'intervento) è uno strumento a disposizione di ognuno di noi per scardinare e rilasciare blocchi emozionali. Possiamo abbattere il dolore legato a un evento avverso e la martellante azione della Mente sulla percezione di quanto è accaduto: possiamo uscire dal labirinto dei pensieri intrusivi e liberarci dall'alibi delle esperienze negative. Più leggeri nei ricordi, più leggeri in questo misterioso cammino! (Fonte immagine: wwww.ilventodellest.blogspot.com)

mercoledì 15 febbraio 2012

Ebook Sputa il rospo! Manuale di igiene emozionale

Con grande piacere annuncio ai miei lettori (e lettrici) la pubblicazione del mio ultimo ebook dal titolo Sputa il rospo! Manuale di igiene emozionale. Il tema dell'ebook è dedicato ai meccanismi intrusivi e virali della Mente, nonchè alle strategie semplici, ma efficaci per contrastarla. Poichè l'ebook ha visto casualmente la luce il 13 febbraio 2012, il giorno esatto in cui 6 anni fa è mancata improvvisamente mia zia Lina, sorella di mio padre, dedico a lei con grande emozione e affetto questa pubblicazione.

domenica 12 febbraio 2012

Fissazione della memoria con una scossa nel cervello

Un recente esperimento eseguito da un gruppo di neurologi dell'università della California ha dimostrato quanto segue: la stimolazione elettrica (una sequenza di piccole scosse leggere e della durata di 100 microsecondi) all'interno della corteccia entorinale ha permesso la fissazione permanente del ricordo. La controprova eseguita direttamente nell'ippocampo, nota sede di smistamento dei processi di memoria, non ha prodotto il fenomeno della fissazione. L'eccezionale esperimento dimostra che la corteccia entorinale è una soglia sensibile per lo stoccaggio dei ricordi e delle esperienze sensoriali, che vengono poi veicolati nelle aree ippocampali. Ma dimostra anche che una piccola scossa elettrica nelle profondità del cervello può condizionare la permanenza o meno di tali esperienze. (Fonte immagine: www.darapri.it)

sabato 21 gennaio 2012

Ebook Le polmoniti di marzo. Il gene emozionale

Sarà disponibile nei prossimi giorni su ultimabooks.it e sulle principali piattaforme editoriali italiane la versione digitale del libro pubblicato nel 2006 Le polmoniti di marzo. Si tratta della riproduzione anastatica digitale di quel testo, che affronta per la prima volta in assoluto il legame fra cronoriflessologia e memorie traumatiche familiari. L'approccio multidimensionale all'orologio spinale delle età consente il contatto con le memorie sepolte del passato, tracce e informazioni codificate nel nostro corpo dalle generazioni precedenti. Sintomi e malesseri possono rappresentare il codice di lettura di eventi lontani nel tempo, che affiorano nel presente grazie alle increspature del plasma spazio-tempo. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

mercoledì 18 gennaio 2012

Fratture ossee e tempo non-lineare

Vi siete mai chiesti per quale motivo si possono produrre fratture ossee di grave entità in seguito a banalissimi incidenti? Accade che un individuo scivoli banalmente da un gradino procurandosi una frattura scomposta dell'articolazione tibiotarsica: un esito sproporzionato rispetto alla genesi dell'incidente. Mi sono sempre chiesto perchè in questi casi le leggi della biomeccanica non fossero così ferree; credo infatti che un evento di lieve entità dovrebbe generare risultati conformi e coerenti nel rispetto dei principi della fisica. Ho potuto verificare in un'alta percentuale di casi che la frattura ossea scomposta rappresenta l'esito di un collasso temporale (time collapse), in altre parole l'apertura di una finestra nella dimensione del tempo non-lineare. Nel momento dell'incidente il soggetto si trova disallineato rispetto al suo tempo lineare, in collimazione con la sua biografia traumatica o addirittura con quella familiare: la frattura ossea scomposta è un segnale fisico che può rimandare a un lutto nel passato. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

venerdì 6 gennaio 2012

Orbs al tramonto o artefatto?

L'immagine è stata realizzata dal sottoscritto verso le 16,45 del 2 gennaio 2012 in Stiria (Austria) e mostra sagome lattescecenti in alto a sinistra; si tratta di orbs o di un banale artefatto legato alla luce e alla inclinazione del dispositivo fotografico? Certo è che l'abitazione dalla quale è stata scattata questa singolare fotografia è densa di memorie familiari che risalgono alla metà dell'Ottocento. Possiamo comunque interpretare queste sagome misteriose come il richiamo di altri mondi invisibili nella nostra dimensione e come il monito ad espandere gli orizzonti del nostro sentire. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

Come raggiungere l'Ambulatorio di Omeopatia Dr. Di Spazio

Tag Cloud (etichette)

100000 contatti (1) A (1) accettazione (1) Acquired savant syndrome (1) adattogeno emozionale (1) Age-Taping (2) AgeGate Code (2) Akasha (1) Albero genealogico e traumi (1) Alibi (1) Anne Ancelin Schuetzenberger (2) Aquanesting (4) arte dello spostamento (1) attaccamento (1) Attacchi di panico (1) avere naso (1) azione positiva (4) biotimemachine (4) breviario di cronoriflessologia (1) Brian Weiss (1) Bruce Lipton paura (1) campi e.m. deboli (1) cattivo suggeritore (1) cellula tumorale (1) chakra del tempo (1) Chirone (1) chronoloop (1) ciclicità (1) convegno MyLife 2010 (1) Convegno Sirmione 2013 (1) corpo come astronave (1) corpotempo (1) Corso residenziale di Floriterapia integrata (1) corteccia entorinale (1) credenze (2) cronocettore sistemico (1) cronoriflessologia (3) cronoriflessologia plantare (4) Cronosomatica (1) cyber-therapy (1) Defusione Cognitiva a Mediazione Computazionale (2) Defusione Cognitiva a Mediazione Sensoriale (5) Destino (1) Ebook (2) Ebook "Positive Making. La Mente è gelosa dell'Azione" (1) Ebook di Stefano Scola (1) ebook gratuito (1) Edward Bach (2) Ego rettiliano (1) elephant memory (1) elettrosmog (2) Elettrosmog e Fiori di Bach (1) emoji (1) emozioni (2) Empaticità (1) Erich Koerbler (2) età-chiave (1) eventi avversi (1) eventi traumatici (1) Falsa allerta (1) fare spallucce (1) fiori di Bach (1) fiori di BachI (1) Floriterapia (1) floriterapia transdermica (1) flowertaping (1) Francoise Dolto (1) fratture ossee (1) genealogia (1) Giudizio della Mente (1) giudizio della Mente Errante (1) giudizio sentito (2) Gli Gnomi dei Fiori Guaritori (4) glioblastoma multiforme (1) Gregg Braden (1) I (2) i 24 chakra del tempo (2) igiene emozionale (2) il corpo non dimentica (1) Il Mantra dell'Azione (1) il non detto familiare (1) il pianto ciclico del lattante (2) il Presente (1) il Suggeritore (1) incidente (1) incidenti (2) inconscio transgenerazionale (1) indecisione (1) inversione della sequenza causa-effetto (1) ipospadia (1) key-age (1) Kitaro (1) L (1) la mappa dei traumi emotivi sul piede (1) la tecnica del pesce scivoloso (1) la tecnica del tronco disteso (2) Le polmoniti di marzo. Il gene emozionale (1) legge di attrazione (1) legge di attrazione temporale (1) lutto negato dell'aborto (1) macropinna microstoma (1) mani giunte sulla punta del naso (1) Mantra dell'Albero Senza Nome (1) Massimiliano I (1) materializzare le emozioni (1) matrix transformation (1) meccanismi di protezione (1) Medicina del Quando (1) memoria ancestrale (1) memoria somatica (1) memorie genetiche (1) mente (6) mente errante (14) musicoterapia (2) neutrini muonici (1) numero 27 (2) numero sette (2) offline (1) orbs (1) Osiride (1) osteopatia cronosomatica (1) Out of Me (8) Out-of-Me (2) passato reversibile (1) patomimesi transgenerazionale (1) paura (2) pensiero positivo (1) plasma spazio-tempo (8) Postcard from Now and Here (3) Predoi (1) proiezioni mentali (1) psicologia energetica (1) PTSD (1) punto cronoattivo (1) Puppentherapie (1) qui e ora (1) rame (1) Respiraction Week (1) Richard Bartlett (1) riflesso posturale (1) rino capitanata (1) rivoluzione ecosensibile (1) Robert St John (1) salvagenti (1) savantismo acquisito (1) segni di Koerbler (2) Seminario gratuito (1) sensibilità empatica (1) senso della leggerezza (1) senso di colpa (1) separazione (1) sfida evolutiva (1) sindrome d'anniversario (1) sindrome del vicolo cieco (1) Sms Emozionale (1) solvitur ambulando (1) Somatoglottologia (1) Somatoglottology (4) speleoterapia (6) stress (1) stress da disabilità anagrafica (1) Stress-related Age PointsFonte (1) successo (1) tabù familiare (1) Tatuaggio (1) tempo e spazio (1) tempo interstiziale (1) Tempo invertito (1) tempo non-lineare (1) tempo post-riproduttivo (2) tempo quantistico (2) tempo quantizzato (1) Tempo-che-non-scorre (1) teoria ciclica conforme (1) terapeutico (1) terapia metamorfica (1) terapia realtà virtuale (1) test cronoposturale (2) Tiranno Interiore (1) trauma (1) traumi (1) Ty Ziegel (1) umanoidi (2) Vademecum naturale per chi ha perso il seno (1) variabilità frequenza cardiaca (1) viaggio esteriore (2) Vincenzo Di Spazio (1) visualizzazione (2) vita di coppia (1) vivere più leggeri (1) workshop Nutriva 2014 (1)

Il Canto degli Antenati (video)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)
La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una sindrome immuno-tossica infiammatoria simile, per certi versi, all’allergia e molto spesso scambiata con essa, poiché i sintomi appaiono e scompaiono con l’allontanamento dalla causa scatenante, ma le sue dinamiche e il suo decorso sono completamente diversi, ovvero si perde per sempre la capacità di tollerare gli agenti chimici (questo dal I° stadio). E’ una sindrome multisistemica di intolleranza ambientale totale alle sostanze chimiche, che può colpire vari apparati ed organi del corpo umano: “Le sostanze chimiche danneggiano il fegato e il sistema immunitario sopprimendo la mediazione cellulare che controlla il modo in cui il corpo si protegge dagli agenti estranei; i sintomi si verificano in risposta all'esposizione a molti composti chimicamente indipendenti e presenti nell'ambiente in dosi anche di molto inferiori da quelle tollerate dalla popolazione in generale”.