Benvenuti sul blog di cronosomatica

  • Temi del blog: cronosomatica, psicobiologia del trauma emotivo, riflessioni e strategie di sopravvivenza per vivere più leggeri

venerdì 4 settembre 2020

La funzione esplorativa dei nervi cranici

Fonte immagine: archivio Di Spazio


Durante il periodo degli studi abbiamo imparato con grande fatica e poco entusiasmo l’anatomia, il decorso e le aree somatiche innervate dai nervi cranici. Ma ora vorrei rispondere a una domanda sul ruolo di questi nervi: qual è la loro funzione più profonda? La funzione svolta è quella esplorativa, serve cioè a sondare l’ambiente esterno insieme a quello interno per modulare il senso di sicurezza. Sono tranquillo nella mia relazione con il mondo oppure percepisco segnali di pericolo? Nel dettaglio illustro la relazione di ogni singola coppia di nervi cranici con lo specifico ruolo esplorativo. Nella mia descrizione introduco anche la funzione del cosiddetto nervo zero (chiamato anche terminale, N, 0 e XIII), la cui presenza è stata oggetto di accese polemiche fra gli anatomisti. Si tratta di una terminazione nervosa che afferisce al nucleo olfattorio, saltando il bulbo e il suo organo recettore è l’organo vomeronasale. Nell’umano la sua esistenza è stata dimostrata durante la vita prenatale e i primi mesi di vita extrauterina per scomparire definitivamente in fase puberale. Nei mammiferi inferiori è deputato alla ricezione dei feromoni, essenziali per la sopravvivenza e la procreazione. A cosa serve nel neonato? La sua funzione esplorativa è quella di consolidare l’attrazione e l’attaccamento alla madre per modulare il senso di sicurezza. Vediamo in sequenza le funzioni degli altri nervi cranici:

I nervo cranico (olfattivo): orientamento chemotattico.

II nervo cranico (ottico): contatto visivo generale (visione panoramica).

III nervo cranico (oculomotore): contatto visivo focalizzato attraverso il movimento oculare.

IV nervo cranico (trocleare): contatto visivo focalizzato attraverso il movimento oculare.

V nervo cranico (trigemino): esplorazione visiva (dilatazione pupillare mediata dai nn. ciliari lunghi); esplorazione sensitiva della faccia e gustativa.

VI nervo cranico (abducente): contatto visivo focalizzato attraverso il movimento oculare. Come si può notare la funzione visiva necessita dall’azione combinata di più nervi (II, III, IV, VI) direttamente coinvolti. Il trigemino e il vago contribuiscono a incrementare la risposta visiva alle variazioni luce/buio mediante la modulazione pupillare (miosi e midriasi).

VII nervo cranico (facciale): segnalazione e riconoscimento emotigeni attraverso la mimica dei muscoli facciali (comunicazione non verbale).

VIII nervo cranico (staotoacustico o vestibolococleare): esplorazione uditiva dell’ambiente e valutazione sensitiva della posizione nello spazio.

IX nervo cranico (glossofaringeo): esplorazione gustativa (3° posteriore della lingua, amaro), nutrizione (deglutizione).

X nervo cranico (vago): esplorazione dello stato interno (viscerale, cardiorespiratorio, urogenitale); contribuisce all’esplorazione visiva modulando la contrazione pupillare in risposta a eccessiva intensità luminosa.

XI nervo cranico (accessorio): consente la flessione e la rotazione del collo e della testa (parte del m. trapezio e m. sternocleidomastoideo) contribuendo all’incremento della esplorazione visiva e di quella uditiva.

XII nervo cranico (ipoglosso): nervo motore della lingua, contribuisce alla fase preliminare dei processi nutritivi e svolge un ruolo fondamentale nella comunicazione verbale.

Possiamo leggere la funzione esplorativa dei nervi cranici anche secondo un piano squisitamente ontogenetico; la nostra esplorazione del mondo inizia con l’attrazione verso l’odore materno per garantirci lo stato di sicurezza (nervi terminale e olfattivo); matura nel tempo con il contatto visivo e quello uditivo, si consolida con la modulazione emotigena della muscolatura facciale (VII nervo) e si conclude infine con la comunicazione verbale (XII). In ultima analisi i nervi cranici ci consentono di perfezionare la nostra esplorazione del mondo che ci circonda, valutando in modo raffinato quando possiamo sentirci sicuri e rilassati o quando percepiamo contesti di pericolo o di minaccia vitale.

 

Come raggiungere l'Ambulatorio di Omeopatia Dr. Di Spazio

Tag Cloud (etichette)

100000 contatti (1) A (1) accettazione (1) Acquired savant syndrome (1) adattogeno emozionale (1) Age-Taping (2) AgeGate Code (2) Akasha (1) Albero genealogico e traumi (1) Alibi (1) amnesia globale transitoria (1) Anne Ancelin Schuetzenberger (2) Aquanesting (5) aromaterapia (1) arte dello spostamento (1) astenia post-dialitica (1) attaccamento (1) Attacchi di panico (1) avere naso (1) azione positiva (4) bastone MiBo (1) biotimemachine (4) breviario di cronoriflessologia (1) Brian Weiss (1) Bruce Lipton paura (1) bussola olfattiva delle emozioni (1) campi e.m. deboli (1) cattivo suggeritore (1) cellula tumorale (1) CFS/ME (1) chakra del tempo (1) Chirone (1) chronoloop (1) ciclicità (1) collasso temporale (1) convegno MyLife 2010 (1) Convegno Sirmione 2013 (1) corpo come astronave (1) corpotempo (1) Corso residenziale di Floriterapia integrata (1) corteccia entorinale (1) credenze (2) cronobiologia dello stress (2) cronocettore sistemico (1) cronocezione (1) cronoposturologia (2) cronoriflessologia (3) cronoriflessologia plantare (4) Cronosomatica (1) cyber-therapy (1) DCMS (3) debolezza da dialisi (1) Defusione Cognitiva a Mediazione Computazionale (2) Defusione Cognitiva a Mediazione Sensoriale (5) Destino (1) diffidenza (1) distonia posturale (1) disturbo da stress post traumatico (1) Ebook (2) Ebook "Positive Making. La Mente è gelosa dell'Azione" (1) Ebook di Stefano Scola (1) ebook gratuito (1) Edward Bach (2) Ego rettiliano (1) elephant memory (1) elettrosmog (2) Elettrosmog e Fiori di Bach (1) emoji (1) Emotional Training (1) Emotional Training 02 (1) Emotionology 1785 (1) Emotisniff (2) emozioni (2) Emozionologia (2) Empaticità (1) equilibrio posturale (1) Erich Koerbler (2) esercizio della bussola (1) età-chiave (1) eventi avversi (1) eventi traumatici (1) Falsa allerta (1) fare spallucce (1) fiori di Bach (1) fiori di BachI (1) Floriterapia (1) floriterapia transdermica (1) flowertaping (1) Fonte i (1) fotomedicina (1) fototerapia auricolare (3) Fototerapia transcranica (2) Francoise Dolto (1) fratture ossee (1) genealogia (1) Gerofobia (1) Geroposturologia (1) Giudizio della Mente (1) giudizio della Mente Errante (1) giudizio sentito (2) Gli Gnomi dei Fiori Guaritori (4) glioblastoma multiforme (1) Gregg Braden (1) Human Charger (1) I (2) i 24 chakra del tempo (2) idroposturologia (2) igiene emozionale (2) il corpo non dimentica (1) Il Mantra dell'Azione (1) il non detto familiare (1) il pianto ciclico del lattante (2) il Presente (1) il Suggeritore (1) incidente (1) incidenti (2) inconscio transgenerazionale (1) incontinenza urinaria da stress (1) indecisione (1) inversione della sequenza causa-effetto (1) ipospadia (1) joystick posturale (1) Kairos (1) key-age (1) Kitaro (1) L (1) la mappa dei traumi emotivi sul piede (1) la tecnica del pesce scivoloso (1) la tecnica del tronco disteso (2) Le polmoniti di marzo. Il gene emozionale (1) legge di attrazione (1) legge di attrazione temporale (1) lutto negato dell'aborto (1) macropinna microstoma (1) malattia di Parkinson (1) mani giunte sulla punta del naso (1) Mantra dell'Albero Senza Nome (1) Massimiliano I (1) materializzare le emozioni (1) matrix transformation (1) meccanismi di protezione (1) Medicina del Quando (1) medicina indossabile (1) memoria ancestrale (1) memoria somatica (1) memorie genetiche (1) mente (6) mente errante (14) movimento tinassogenico (1) musicoterapia (2) nervi cranici (1) neuromodulazione olfattiva (3) neutrini muonici (1) numero 27 (2) numero sette (2) offline (1) orbs (1) Osiride (1) osteopatia cronosomatica (1) Out of Me (8) Out-of-Me (2) passato reversibile (1) patomimesi transgenerazionale (1) paura (2) pensiero positivo (1) plasma spazio-tempo (8) poesia per ora (1) Porges (1) post numero 300 (1) Postcard from Now and Here (3) Postural Infrared Patching (1) Postural Snapshot (1) Predoi (1) proiezioni mentali (1) psicologia energetica (1) PTSD (1) punto cronoattivo (1) Puppentherapie (1) qui e ora (1) radioterapia (1) rame (1) REBAT (1) Resilience Balance Test (1) resilienza (5) Respiraction Week (1) Richard Bartlett (1) riflesso digitoposturale (1) riflesso posturale (1) rino capitanata (1) rivoluzione ecosensibile (1) Robert St John (1) salvagenti (1) savantismo acquisito (1) scompenso cardiaco (1) segni di Koerbler (2) semaforo invertito (1) Seminario gratuito (1) sensibilità empatica (1) senso della leggerezza (1) senso di colpa (1) separazione (1) sfida evolutiva (1) shaking (1) Shijian mai (1) sicurezza interiore (1) sindrome d'anniversario (1) sindrome da stanchezza cronica (1) sindrome del vicolo cieco (1) sistema nervoso autonomo (1) Sms Emozionale (1) solitarietà (1) solvitur ambulando (1) Somatoglottologia (1) Somatoglottology (4) speleoterapia (6) stato emozionale corrente (1) stress (1) stress da disabilità anagrafica (1) Stress-related Age PointsFonte (1) stress-related jet lag (1) successo (1) tabù familiare (1) Tatuaggio (1) TCBLT (1) tecniche psicoristorative (1) tempo e spazio (1) tempo interstiziale (1) Tempo invertito (1) tempo non-lineare (1) tempo post-riproduttivo (2) tempo quantistico (2) tempo quantizzato (1) Tempo-che-non-scorre (1) teoria ciclica conforme (1) teoria polivagale di Porges (1) terapeutico (1) terapia metamorfica (1) terapia realtà virtuale (1) test cronoposturale (2) test olfattivo edonico (2) Test olfattivo Emotisniff (1) test posturale (1) test valutazione percezione olfattiva (1) The Time Rewind Technique (2) Time Rewind Technique (1) Time Rewind Walking Test (1) Tiranno Interiore (1) trauma (1) traumi (1) TRWT (1) Ty Ziegel (1) umanoidi (2) Vademecum naturale per chi ha perso il seno (1) variabilità frequenza cardiaca (1) Vaso Concezione 4 (1) viaggio esteriore (2) Vincenzo Di Spazio (1) visualizzazione (2) vita di coppia (1) vivere più leggeri (1) wearable medicine (1) workshop Nutriva 2014 (1)

Il Canto degli Antenati (video)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)
La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una sindrome immuno-tossica infiammatoria simile, per certi versi, all’allergia e molto spesso scambiata con essa, poiché i sintomi appaiono e scompaiono con l’allontanamento dalla causa scatenante, ma le sue dinamiche e il suo decorso sono completamente diversi, ovvero si perde per sempre la capacità di tollerare gli agenti chimici (questo dal I° stadio). E’ una sindrome multisistemica di intolleranza ambientale totale alle sostanze chimiche, che può colpire vari apparati ed organi del corpo umano: “Le sostanze chimiche danneggiano il fegato e il sistema immunitario sopprimendo la mediazione cellulare che controlla il modo in cui il corpo si protegge dagli agenti estranei; i sintomi si verificano in risposta all'esposizione a molti composti chimicamente indipendenti e presenti nell'ambiente in dosi anche di molto inferiori da quelle tollerate dalla popolazione in generale”.